Roma, piazza di Spagna si svuota: a gennaio via alla rivoluzione di mercato

Roma, piazza di Spagna si svuota: a gennaio via alla rivoluzione di mercato
di Gianluca Lengua
3 Minuti di Lettura
Martedì 2 Novembre 2021, 14:56

José Mourinho chiede rinforzi dal giorno successivo alla chiusura del mercato estivo, Tiago Pinto lavora per esaudire i desideri del tecnico e rispettare i paletti economici imposti dalla proprietà e i giocatori scartati stanno cercando nuove sistemazioni attraverso i loro procuratori. È questa la fotografia della Roma a due mesi dalla sessione invernale (3 gennaio), 60 giorni in cui i giallorossi dovranno disputare ancora undici partite (coppa compresa) restando aggrappati al quarto posto in classifica. Missione non impossibile dato che gli unici big match in calendario saranno contro Inter (4 dicembre) e Atalanta (18 dicembre).

È evidente, però, che il giorno stesso dell’apertura del mercato invernale sarà quasi impossibile portare a Mou il primo colpo e anche se Pinto dovesse riuscire nel miracolo, il 6 e il 9 gennaio ad attendere la Roma ci saranno Milan e Juventus. Sarà quindi complicato che gli eventuali nuovi acquisti riescano a essere pronti in una manciata di giorni ad affrontare squadre di un certo calibro. Dunque, la rosa a disposizione sarà quella attuale (infortuni permettendo), in attesa che Diawara, Villar, Mayoral, Reynolds, Santon e Fazio riempiano gli scatoloni per trasferirsi verso lidi migliori. 

Roma, Rocchi dà ragione a Mourinho e ferma Maresca: almeno un mese senza arbitrare

Roma, piazza di Spagna si svuota: a gennaio via alla rivoluzione di mercato

I più puntuali a cerchiare i giorni sul calendario sono Villar e Mayoral, i due spagnoli sono arrivati in Italia in cerca successo e continuità, ma si sono scontrati contro il muro Mourinho che li ha epurati dopo il disastro di Bodo. Il centrocampista sta strizzando l’occhio al Valencia, mentre l’attaccante è possibile che rientri al Real Madrid per poi essere girato nuovamente in prestito.

Anche Carles Perez non entusiasma il tecnico, un altro spagnolo pronto a fare le valigie per cercare un club che apprezzi le sue qualità. Diawara, invece, potrebbe essere girato in Premier, Pinto è al lavoro anche per Reynolds, Santon e Fazio anche se in questo caso la missione è davvero impossibile. Per rimpiazzarli, Pinto guarda all’Inghilterra: a centrocampo i nomi sono quelli di Loftus-Cheek e Winks, ma il candidato numero uno è Zakaria del Borussia M'gladbach a cui a giugno scadrà il contratto. Possibile anche l’arrivo di un centrale al posto di Smalling e di un terzino destro che possa far rifiatare Karsdorp

© RIPRODUZIONE RISERVATA