Roma, Fonseca: «Difficile gestire tante partite con gli infortunati, ma non cerco alibi»

Roma, Fonseca: «Difficile gestire tante partite con gli infortunati, ma non cerco alibi»
di Gianluca Lengua
3 Minuti di Lettura

La partita contro il Cagliari di domani è l’ultimo ostacolo prima della semifinale di Europa League contro il Manchester United. Paulo Fonseca ritroverà i quattro infortunati Smalling, Spinazzola, El Shaarawy e Kumbulla, ma alla Sardegna Arena ci sarà un massiccio turnover: «Devo confessare che è difficile gestire tante partite quando non abbiamo tutti i giocatori. Quando giochiamo tutti e i tre giorni a inizio stagione è una cosa, quando lo faccio adesso è un’altra. Gli infortunati? Stanno bene, saranno convocati tutti e vediamo chi può cominciare dal primo minuto». Ecco la conferenza stampa del tecnico.

Il ritorno di Smalling, Spinazzola, El Shaarawy e Kumbulla. «Stanno bene, saranno convocati tutti e vediamo chi può cominciare dal primo minuto. È una situazione che va gestita con attenzione, sono soddisfatto di averli per domani». 

Troppe partite. «Devo confessare che è difficile gestire tante partite quando non abbiamo tutti i giocatori. Quando giochiamo tutti e tre i giorni a inizio stagione è una cosa, quando lo faccio adesso è un’altra. Questa cosa non succede solo con la Roma, ma possiamo vedere cosa succede al Villarreal che ha perso due delle ultime tre partite, o l’Arsenal che è nono o decimo in classifica».

Roma: il pari con la Dea fa morale, ma contro lo United serve di più

Villar. «Non è stanco è difficile che un giocatore mantenga lo stesso livello per tutta la stagione. Gonzalo ha cominciato molto bene, ha avuto un abbassamento di rendimento, ma adesso è nuovamente in crescita». 

Identità di gioco. «Sì, ma le cose non sono facili da definire. Ogni squadra ha una storia diversa».

Jesus e Pastore contro il Cagliari. «Vediamo».

Pagelle Roma-Atalanta, Dzeko a un passo dal cielo, Pau Lopez miracoloso. Ilicic dura poco

Difesa a quattro. «È stata una strategia per la partita contro l’Atlanta, domani c’è il Cagliari e poi ci sarà il Manchester».

I cambi rispetto all’Atalanta. «Ne farò alcuni».

Video

La concentrazione. «Il Cagliari è in un buon momento. Per chi dice che la squadra non ha la testa al campionato, dico di guardare la partita contro l’Atalanta. Domani vogliamo vincere, il Cagliari è in un ottimo momento». 

Rosa attrezzata. «A me non piacciono gli alibi, ma è una realtà: abbiamo perso calciatori in momenti importanti della stagione. Se li avessimo avuti avremmo potuto fare di più».

Roma, Zapata e Muriel spaventano la fragile difesa dei tre ex: esame per Mancini, Cristante e Ibanez

Il Cagliari. «È in un ottimo momento, ha fatto buoni risultati, sanno che è importante questa partita ma la squadra sta con la testa al campionato ed è motivata». 

Squadra al top a fine stagione. «Stanno bene come abbiamo visto con l’Atalanta». 

Mirante. «È infortunato».

Sabato 24 Aprile 2021, 15:40 - Ultimo aggiornamento: 25 Aprile, 11:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA