Roma-Betis, Pellegrini non recupera: verso la prima esclusione in stagione. Adesso punta il Lecce

Il capitano incarna il giocatore perfetto per lo Special One

Roma-Betis, Pellegrini non recupera: verso la prima esclusione in stagione. Adesso punta il Lecce
di Gianluca Lengua
3 Minuti di Lettura
Giovedì 6 Ottobre 2022, 10:37

Lorenzo Pellegrini non ci sarà contro il Real Betis: il flessore continua a far male. Non sono bastate le due settimane di riposo, contro l’Inter ha dovuto lasciare il campo per il solito risentimento muscolare. Lo stesso che gli aveva fatto lasciare la Nazionale durante la sosta e lo stesso che si porta avanti ormai da un anno e mezzo e che lo ha costretto anche a saltare l’Europeo del 2021. Ieri Mourinho ha spiegato: «Se lui dice no è no, se lui dice sì vuol dire che lui sta bene ed è disponibile. La fiducia è altissima e aspetto. Più del dipartimento medico sento lui e la sua parola per me decide tutto». Fiducia totale, dunque, perché José sa che Lorenzo non si risparmierebbe mai. Come ha fatto contro l’Atalanta, partita in cui è sceso in campo nonostante il problema muscolare. Quella di questa sera sarà la prima partita tra Coppa e campionato in cui Pellegrini non partirà titolare. Non era mai successo da inizio stagione perché Mourinho lo ha da sempre messo al centro del progetto tecnico, lo reputa un titolare inamovibile che può coprire fino a tre ruoli: centrocampista centrale, trequartista e mezzala.

Roma-Betis, Mourinho va all’attacco: «Bisogna vincere». Obiettivo primo posto, la spinta dei 60mila

Roma-Betis, le formazioni: staffetta Belotti-Abraham

Mai una critica, mai una stoccata, Pellegrini incarna il giocatore perfetto per lo Special One sia tecnicamente che caratterialmente. La stagione in corso ancora non gli ha regalato grandi soddisfazioni se non l’assist a Smalling nella gara contro l’Inter che è valso tre punti. Ce ne sono stati anche altri quattro con Monza, Cremonese, Hjk e Ludogorets, ma è ancora a secco di gol. Forse perché l’infortunio di Wijnaldum e l’assenza per quattro partite di Zaniolo, lo hanno allontanato dalla porta obbligandolo a compiti più difensivi. Adesso che potrebbe riavvicinarsi, è bloccato dal flessore. Gli manca ancora il gol e si vede (ne ha segnato solo uno contro l’Hjk in Europa League), perché la Roma ha il peggior attacco tra le big di campionato. Ma in questo caso si tratta di un concorso di colpa tra lui, Abraham e Zaniolo, l’unico a trascinare il reparto offensivo è Dybala con cinque reti totali e due assist all’attivo. L’assenza di questa sera dovrebbe garantirgli la presenza contro il Lecce domenica prossima, avrà tre allenamenti per recuperare. Altrimenti appuntamento al ritorno di Coppa contro il Betis a Siviglia giovedì prossimo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA