ROMA

Roma-Atalanta, Smalling un esordio senza troppe ombre, Veretout errore fatale

Giovedì 26 Settembre 2019 di Alessandro Angeloni
1
Smalling fa la sua discreta figura, Veretout errore fatale. Il resto è timidezza.
PAU LOPEZ 4
Fulminato da Zapata, ma è senza colpe. Il gol di de Roon arriva da una sua sfarfallata in uscita. 
SPINAZZOLA 6
Parte a destra ma, quando la Roma si mette a tre, passa a sinistra e dà il meglio di sé. Crea il panico un paio di volte quando si lancia in verticale, sfiorando il gol una volta e servendo un assist al bacio a Dzeko. A un certo punto si spegne ed esce per un dolore - accusato nel primo tempo - alla coscia sinistra. E ora sono dolori. 
SMALLING 6
Apprezzabili anticipi e recuperi estremi, sfiora pure un gol di testa. Arriva in ritardo su Zapata, ma sarebbe stato un miracolo. Esordio con tante luci e pochissime ombre.
FAZIO 5
All’inizio sradica palloni agli avversari e dà la sensazione di essere tornato quello di un tempo. Poi, nella ripresa sbanda (non solo lui).
KOLAROV 5,5
Quasi timido, il che è insolito. La Roma - con lui nella difesa a tre - guadagna un altro regista ma smarrisce il suo strapotere offensivo. Che nella ripresa - con il ritorno a quattro - non ha comunque modo di liberare.
CRISTANTE 5,5
Il pronto soccorso della Roma: è ovunque, a tappare buchi e intercettare palloni. Qualche passaggio di troppo lo sbaglia per frenesia e nella ripresa viene sovrastato dai colleghi avversari. 
VERETOUT 4
La palla ingenuamente regalata all’Atalanta (a Gomez) pesa da morire. Un pugno nello stomaco. 
FLORENZI 5
Sale meno rispetto a Spinazzola, l’ingresso di Zapata lo turba.
PELLEGRINI 5
L’unico raggio di luce, la splendida la palla lunga che serve a Zaniolo. Si intestardisce in giocate di fino, tacchetti sterili. Stavolta non gira.
ZANIOLO 5,5
Una botta qui, una botta di là, poi la solita immancabile ammonizione. Sembra voglia buttarla sull’uno contro tutti. Sta pure per fare gol: fa tutto alla meraviglia, si perde nella conclusione e Toloi gli nega la gioia. 
DZEKO 5
Sciupa l’unica occasione che gli capita tra i piedi. Palloni stoppati e smistati, il solito lavoro per la squadra. Poca produzione offensiva, poco Edin, stavolta chiuso in un insolito isolamento.
JESUS 5
Entra nella fase peggiore della partita e non aiuta moltissimo.
MKHITARYAN 5 
Non si vede e non si sente. Venticinque minuti inutili.
KALINIC 5
Mossa quasi della disperazione. Sbaglia un gol.
FONSECA 4,5
Ha provato a vincerla con la tattica, ma forse la perde proprio lì, sulla strategia, che quando diventa tatticismo è negativo. Troppo timida, la Roma, incapace di essere costantemente pericolosa. Snaturata e consegnata all’Atalanta. Sembrava quella del derby. Gasperini con poco vince nettamente il duello. 
IRRATI 6
Prestazione indolore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani