Rivera-Burioni, lite sui vaccini. L'ex calciatore: «Non ci penso proprio». Il virologo: «Un autogol, ora è il beniamino dei no-vax»

Rivera-Burioni, lite sui vaccini. L'ex calciatore: «Vaccino? Non ci penso proprio»; il virologo: «Un autogol, ora è il beniamino dei no-vax»
3 Minuti di Lettura
Martedì 15 Giugno 2021, 17:01 - Ultimo aggiornamento: 17:12

Non smette mai di far palare di se Gianni Rivera, anche e forse soprattutto lontano da quei campi in cui ormai molti anni fa ha scritto pagine indelebili del calcio italiano. Questa volta però al centro dell'attenzione non ci sono sue gesta sportive, ma alcune dichiarazioni "controverse" rilasciate a Porta a Porta che sarebbero state commentate in maniera abbastanza "colorita" dal virologo Roberto Burioni.

«Tu sei vaccinato?», gli aveva chiesto Bruno Vespa a cui l'alessandrino aveva risposto: «No, non ci penso proprio. Ho delle notizie negative. Qualcosa si sa e qualcosa si sente. E poi ci sono alcuni virologi che dicono proprio di evitare». Dichiarazioni forti e in controtendenza a quello che sembra essere l'andamento generale della vaccinazione in Italia, a cui non ha mancato di rispondere a mezzo social network il virologo "più celebre" della pandemia, Roberto Burioni.

«Campioni nello sport, ma babbei nella vita. Che amarezza, pensando a quanto gli sportivi potrebbero fare per il bene comune», questo il contenuto del tweet polemico di Burioni, che poi nei giorni seguenti aveva cinguettato nuovamente: «Che campione e che autogol. È diventato il beniamino dei no-vax». 

A quest'attacco "frontale" però non ha mancato di rispondere l'ex centrocampista del Milan, che intervenuto al programma radiofonico La Zanzara ha continuato a seminare strascichi nella vicenda mettendola sull'ironico e quasi ci tando Mourinho nella famosa polemica con Pietro Lo Monaco: «Burioni? Non so chi è, io ricordo Buriani che giocava con me. Non so neanche chi è, pensavo a un burrone, o un grosso burro. Non so chi sia, è diventato popolare e ne sta approfittando. Quelli bravi non li invitano mai perchè hanno paura delle stesse cose che dico io». 

Insomma, una polemica da salotto in salsa moderna, che però non mancherà di strapparci almeno un sorriso in questo clima di incertezze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA