Bayern virtualmente ai quarti: Gnabry e Lewandowski travolgono il Chelsea: 0-3

Martedì 25 Febbraio 2020 di Giuseppe Mustica
Gnabry, autore di una doppietta contro il Chelsea
Martedì grasso, anzi grassissimo per il Bayern Monaco, che espugna 3-0 Stamford Bridge e ipoteca il passaggio del turno. Il prossimo 18 marzo sarà quasi una formalità per i bavaresi contro il Chelsea di Lampard. Netta la superiorità degli uomini di Flick. Sotto l’aspetto sia tattico che mentale. Il Bayern ha preso sin dai primi minuti il pallino del gioco e non l’ha mai mollato. È stata una serata segnata da Lewandowski: due assist e un gol per l’attaccante polacco arrivato a quota 11 reti in sei partite in questa Champions League. E Londra fa bene anche a Gnabry, autore di una doppietta, che in Inghilterra si trova a meraviglia dopo aver rifilato quattro reti al Tottenham nel girone. 
 
MÜLLER CREA SCOMPIGLIO, IL CHELSEA SI SALVA CON CABALLERO
Lampard, dopo la buona prova dell’ultimo weekend, decide di dare spazio nuovamente a Giroud, appoggiato dai giovani Barkley e Mount. A centrocampo si affida a Jorginho con Kovacic al suo fianco. Flick, propone Müller – il migliore nella prima parte di gara – alle spalle di Lewandowski con Coman e Gnabry larghi sulle corsie esterne. Il 4-2-3-1 proposto dall’allenatore bavarese mette in difficoltà la difesa inglese. Soprattutto a sinistra dove Azpilicueta è sempre in inferiorità numerica poco aiutato da James. E da quel lato il Bayern crea tre nitide palle gol: prima Lewandowski è fermato dall’uscita disperata di Caballero; poi è Müller, che prima col destro sfiora il palo e poi di testa colpisce la traversa, a far venire i brividi ai Blues. Il Chelsea è tramortito. Solo una fiammata di Alonso potrebbe rimettere in carreggiata i londinesi, ma Neuer è attento. Al riposo si va sullo 0-0.
 
GNABRY MICIDIALE, E PASSAGGIO DEL TURNO IPOTECATO
A inizio ripresa al Bayern riesce quello che nel primo tempo non era riuscito. Trovare la rete. I tedeschi sfruttano le disattenzioni di Azpilicueta e trovano due gol nello spazio di 3’ (51’ e 54’) . Le azioni sono simili: Gnabry per Lewandowski che serve di nuovo il compagno. Nella prima occasione l’esterno deve solo appoggiare in rete a porta vuota. Nella seconda batte Caballero con un sinistro chirurgico. Sono i colpi del ko. Lampard prova a invertire la rotta inserendo William e Abraham, ma il dominio tedesco è netto e al 34’ arriva il gol del polacco servito da uno scatenato Davies che dopo una sgroppata sulla sinistra serve il proprio attaccante sul secondo palo. Tocco facile sotto porta e 3-0. Nel finale espulso Alonso e giallo per Jorginho che era diffidato. Chelsea praticamente fuori. E Bayern che salvo cataclismi approda ai quarti. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani