Re Flavio torna in Promozione:
«Indomita, era il mio obiettivo»

Mercoledì 14 Agosto 2019 di Tiziano Pompili
Oltre 150 gol tra Eccellenza e Promozione. Poi un anno di “purgatorio” in Prima categoria, accettando l’ambizioso progetto dell’Indomita Pomezia. Ora “Re” Flavio Cristofari, attaccante classe 1983, è rimasto nel club allenato da mister Leonardo Aiello e ora torna nel calcio dilettante “che conta”, pronto a gonfiare ancora le reti avversarie.
 
«Sicuramente tornare in Promozione era l’obiettivo che mi ero posto quando ho trovato l’accordo con l’Indomita e sono contento di aver centrato questo obiettivo personale. Ho vinto già tre campionati in questa categoria: due anni fa col Lavinio Campoverde siamo arrivati primi e ho segnato 20 gol nel solo girone di ritorno quindi sono curioso di rimisurarmi di nuovo in un campionato che mi ha regalato diverse soddisfazioni». La matricola Indomita ha obiettivi abbastanza chiari.
 
«Credo sia giusto per una neo promossa puntare prima di tutto ad una salvezza tranquilla, ma so che abbiamo una squadra per poter fare anche meglio. Anche la società credo punti ad un campionato sereno per poi “rilanciare” il prossimo anno». Da parte sua nessuna “promessa” specifica. «A quasi 36 anni l’unica cosa che posso fare è sempre la stessa: mettere l’impegno, l’esperienza e la professionalità massima durante l’anno al servizio della squadra e dei più giovani: i risultati arriveranno da soli».
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Se il figlio non sta mai fermo la soluzione è tre sport in uno

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma