Razzismo, Gravina: «Balotelli in Nazionale sarebbe un bel segnale»

Martedì 5 Novembre 2019
1

«Mi auguro ci sia in tempi rapidi una partecipazione attiva nel gruppo Nazionale di Mario Balotelli: sarebbe un messaggio straordinario verso il mondo che pensa di scoraggiare l'avversario facendo espressioni di quel tipo». E' l'auspicio del presidente della Figc, Gabriele Gravina dopo il caso di razzismo a Verona che ha visto coinvolto l'attaccante del Brescia. «È una bellissima immagine che almeno oggi mi voglio regalare», è l'auspicio del dirigente numero uno del calcio italiano al termine del Consiglio della Figc.

«Mario insieme a tutti i suoi compagni sarebbe un'immagine molto bella - dice ancora Gravina -. Non ho mai inciso su quelle che sono le scelte di Mancini perché non ho né la capacità e né il potere di farlo, lui sa benissimo quello che deve fare e vista la sua sensibilità farà tutte le considerazioni del caso». Al presidente della Figc preme anche sottolineare che «Balotelli è italiano, io sto con lui tutta la vita: ha dimostrato di avere una sensibilità da italiano più italiano degli altri. Se ho sentito Mario? Lo conosco bene, sono particolarmente legato a lui - conclude Gravina -: quello che appare all'esterno non è l'anima di Mario Balotelli. È un ragazzo molto bravo e deve

Ultimo aggiornamento: 19:03


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma