Balotelli, capo ultrà Verona: «Non è del tutto italiano. Noi razzisti? Abbiamo un negro in squadra»

Lunedì 4 Novembre 2019
3
Balotelli, capo ultrà Verona: «Non è del tutto italiano. Noi razzisti? Abbiamo un negro in squadra»

I tifosi del Verona non ci stanno e rilanciano: non è razzismo nei confronti di Balotelli. «Noi abbiamo una cultura identitaria di un certo tipo, siamo una tifoseria che è dissacrante, che prende per il c... il giocatore pelato, quello con i capelli lunghi, il giocatore meridionale e il giocatore di colore, ma non lo fa con istinti politici o razzisti. Questo è folklore, si ferma tutto lì». Lo ha sostenuto Luca Castellini, capo degli ultras veronesi, intervistato stamani dall'emittente Radio Cafè.

Balotelli, Tommasi: «Verona non è razzista, certi comportamenti sì». Segre: «Ancora guardano i colori delle persone?».
 

«Come con il Milan due anni fa - ha proseguito Castellini - abbiamo esultato, abbiamo battuto le mani a Mario. Infatti l'arbitro, quando Balotelli ha buttato il pallone, non si è neanche reso conto del perché. E voi dovreste aspettare il giudice sportivo. Vedrete che la curva di Verona non sarà sanzionata. Quegli ululati sono di quattro persone che sono stati sentiti solo da chi ha fatto il video. Balotelli li ha sentiti nella sua testa».
 

 

Razzismo negli stadi, pronti radar sonori e riconoscimento facciale: tavolo Viminale-Figc-club

«Balotelli è italiano perché ha la cittadinanza italiana ma non potrà mai essere del tutto italiano». Lo ha affermato Luca Castellini, capo della tifoseria dell'Hellas Verona, intervistato stamani da Alberto Gottardo dell'emittente Radio Cafè sulla vicenda dei buu razzisti all'indirizzo del giocatore del Brescia. Alla domanda se la tifoseria veronese sia razzista, Castellini ha aggiunto che «ce l'abbiamo anche noi un negro in squadra, che ha segnato ieri, e tutta Verona gli ha battuto le mani». «Ci sono problemi a dire la parola negro? Mi viene a prendere la Commissione Segre perché chiamo uno negro? Mi vengono a suonare il campanello?», ha concluso Luca Castellini, capo della tifoseria dell'Hellas Verona.
 

Ultimo aggiornamento: 18:14


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sui bus e la metro di Roma le voci parlano strano: fermate “Gnogno” e “Megabyte 1”

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma