Ranieri: «Non era facile partire da ultimi». Motta: «Nessuno meritava di vincere»

Domenica 15 Dicembre 2019
«Mercoledì c'è una signora squadra che si chiama Juve, non possiamo distrarci, speriamo di continuare così. Quando sono arrivato ho cercato di dare serenità, sicurezza e consapevolezza alla squadra. Quagliarella mi ha chiesto il cambio, Ramirez aveva avuto 40 di febbre in settimana. Anche Gabbiadini aveva avuto qualche problema. Fuori sono tranquillo, poi magari nello spogliatoio...». Così Claudio Ranieri, parlando a Sky Sport, dopo la vittoria nel derby sul Genoa. «I giocatori vanno aiutati sotto l'aspetto psicologico: essere ultimi in classifica non è facile, adesso siamo tornati a lottare e questo è molto importante - aggiunge l'allenatore dei blucerchiati -. I ragazzi questo 4-4-2 lo digeriscono bene, abbiamo giocatori molto validi sull'esterno, mi sembra questa la formula più idonea per togliersi da questa situazione». «Dobbiamo essere determinati e lucidi, per lottare fino all'ultima di campionato», conclude.

«Il pari stasera sarebbe stato il risultato più giusto, nessuno meritava di vincere». Lo dice Thiago Motta, allenatore del Genoa, parlando a Sky Sport dopo la sconfitta nel derby della Lanterna contro la Sampdoria. «Io difenderò sempre i 'mieì giocatori, di certe cose parleremo nello spogliatoio - aggiunge l'allenatore del Genoa -. Contro il Lecce avevamo giocato bene, non sono tipo da cambiare idea di gioco; la fase difensiva va bene, quella offensiva è da migliorare. In alcune partite avremmo meritato di vincere, anche a Lecce meritavamo il successo, perché abbiamo creato tantissimo. Certe cose si cambiano con la convinzione di fare la cosa giusta». «Le assenze di Agudelo e Pandev? Non rappresentano una scusante, non sarebbe giusto per chi è andato in campo. Per vincere, quando hai il pallone devi giocarlo bene», conclude.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Divisioni a due cifre: ricordate? Incubo per studenti (e genitori)

di Veronica Cursi

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma