Champions, Coman firma il trionfo del Bayern contro il Psg: è la sesta per il club bavarese

Domenica 23 Agosto 2020 di Roberto Salvi

Il Bayern Monaco è campione d’Europa. I bavaresi vincono la sesta Champions della propria storia battendo 1-0 il Psg grazie a Coman, di sangue parigino e cresciuto proprio nel vivaio del club di Nasser Al Khelaifi. Mai nessuna squadra aveva vinto tutte le gare nella massima competizione continentale: i tedeschi fanno 11 su 11 nell’undicesima finale (come il Milan e dietro soltanto al Real Madrid). È la gara di Coman, passato anche in Italia dalla Juventus e spedito dopo soltanto un anno in Bundesliga, in maniera frettolosa. Suo il colpo di testa vincente su assist di Kimmich. Al Psg restano i rimpianti e le lacrime in una serata alla quale non gliene va bene una. Neuer para tutto. Così non sono ancora una volta bastati i 1.300 milioni di euro spesi in nove anni da Al Khelaifi, che vede svanire il sogno Champions proprio in finale. Mbappé si divora un gol poco prima dell’intervallo e Marquinhos non riesce a pareggiare nella ripresa. È questa la sintesi della gara del Psg. Mentre il Bayern Monaco fa il Bayern Monaco. Pressa, gioca, segna e vince. Raggiungendo il Liverpool con sei Champions e facendo il Triplete dopo i successi in Bundesliga e Coppa di Germania.

LEGGI LA CRONACA

PROBABILI FORMAZIONI:
PSG (4-3-3): Navas; Kehrer, Thiago Silva, Kimpembe, Bernat; Paredes, Marquinhos, Herrera; Di Maria, Mbappé, Neymar.
BAYERN (4-2-3-1): Neuer; Kimmich, Boateng, Alaba, Davies; Goretzka, Thiago; Gnabry, Muller, Coman; Lewandowski..

I francesi sono giunti fin qui superando prima l'Atalanta - con quella rocambolesca rimonta arrivata grazie a due reti nei minuti di recupero, infrangendo così il sogno della Dea - e poi un irriconoscibile Lipsia. Rimarà leggendario invece l'8-2 nei quarti di finale dei bavaresi contro il Barcellona, mentre in semifinale gli uomini di Flick hanno piegato il Lione con un perentorio 3-0.

Chiunque vinca questa sera completerà una stagione perfetta: il Bayern ha già vinto Bundesliga e DFB Pokal e punta quindi a realizzare il secondo ''treble'' o ''triplete'' della sua storia dopo quello del 2012/13. Il Paris Saint Germain invece ha vinto Ligue1, Coupe de France e Coupe de la Ligue, questo significa che ambisce a un quasi inedito poker che nella storia è riuscito solo una volta: al Celtic Glasgow della stagione 1966/67, che conquistò la prima Coppa Campioni di una squadra

Ultimo aggiornamento: 24 Agosto, 00:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA