Fregene accede ai quarti di coppa:
travolta la Vigor Acquapendente

Mercoledì 8 Gennaio 2020 di Umberto Serenelli

Il Fregene-Maccarese Calcio batte la Vigor Acquapendente (5-2) e accede ai quarti di finale di Coppa Italia Promozione. La Vigor doveva in qualche modo recuperare la sconfitta subita in casa (3-2) nel match di andata ma non è scesa al “Paglialunga” con il piglio giusto e i padroni di casa hanno subito preso le redini del gioco mostrando chiara la volontà di passare il turno.

FORTUNATO E FORESTA STENDONO SUBITO VIGOR
Spingono subito sull’acceleratore i tirrenici che nel giro di 5’ minuti mettono ko gli ospiti. La lancetta dell’orologio non ha completato il secondo giro che Fortunato s’incunea tra le maglie della difesa avversaria e porta in vantaggio i biancorossi. Sfera a centrocampo e il Fregene riparte a testa bassa e, al 5’, raddoppia con un diagonale di Foresta. Gli ospiti si limitano a contenere le sfuriate dell’undici di Ceccarelli, sceso sul rettangolo verde privo di Cibei, Spagnoletti e Carletti. Alla mezz’ora, il Fregene cala il tris con Mariani al termine di un fulmineo contropiede. Al 32’, ci prova Gargiulo e Nencioni respinge. Tre minuti più tardi i tirrenici fanno poker su assist di Fortunato che consente a Foresta di siglare una doppietta personale. Al 40’, si fa viva la Vigor con Zhar che chiama Pacelli ad una deviazione in angolo. Al 42’, cross di Fortunato per la deviazione aerea di Moretti che si perde di poco sul fondo.

BEDINI E D’APRILE IN GOL PER GLI OSPITI
La seconda frazione di gioco si apre con la marcatura di Bedini che accorcia le distanze al termine di un contropiede concluso con un tiro respinto da Pacelli che il numero 7 ospite riprende e spedisce in fondo al sacco. Con il trascorrere dei minuti il gioco ristagna nella zona nevralgica e si accende solo in occasione delle puntate in avanti dei padroni di casa. Al 23’, ci prova senza successo Moretti. Al 28’, centro di Costantini per Moretti che calcia debolmente tra le braccia del portiere. Al 30’, Davi serve bene Moretti il cui tiro si stampa sulla trasversale. Al 36’, Corridoni mette giù in area Gimelli e l’arbitro concede il calcio di rigore trasformato poi da D’Aprile che infila la sfera nell’angolino basso alla destra di Pacelli vanamente proteso in tuffo. Al 40’, Corridoni si fa perdonare l’errore portando il bottino del Fregene a quota cinque. Nei minuti finali sfiora il gol di nuovo Corridoni, su invito di Davi. Prima del fischio conclusivo il nuovo entrato portiere Mearelli si oppone a una difficile conclusione di Ciccate.

FORMAZIONI
Fregene-Maccarese: Pacelli, Stendardo, Gargiulo, Simmi, Barilaro, Fortunato, Costantini (31’ st Corridoni), Mariani (15’ st Tesone), Moretti (33’ st Ciccote), Buscia (22’ st Fratoni), Foresta (10’ st Davi). A disp. Chichi, Bevilacqua, Parravicini, Vilau. All. Ceccarelli.
Vigor Acquapendente: Nencioni (38’ st Mearelli), Finocchi, Chiavarino (26’ st Ambrosini), Broccatelli M., Girelli, Broccatelli S., Bedini, D’Aprile, Fanella, Zhar, Pesci (8’ st Giunta). A disp. Bellacima. All. De Paolis.
Arbitro: Valzano di Roma.
Reti: 2’ pt Fortunato, 5’ Foresta, 30’ Mariani, 35’ Foresta, 2’ st Bedini, 36’ D’Aprile, 40’ Corridori.

Ultimo aggiornamento: 21:27


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Divisioni a due cifre: ricordate? Incubo per studenti (e genitori)

di Veronica Cursi

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma