City choc: Guardiola perde 5-2 in casa con il Leicester

Domenica 27 Settembre 2020 di Giuseppe Mustica

Che scoppola per il Manchester City. Il Leicester vince 5-2 all’Etihad infliggendo una sconfitta pesantissima a Pep. E con questa vittoria la squadra di Rodgers (prima vittoria su Guardiola al sesto tentativo) raggiunge l’Everton in testa alla classifica della Premier dopo 3 giornate a punteggio pieno. Le assenze erano pesantissime per il tecnico catalano (Aguero, Cancelo, Gabriel Jesus, Gungodan e Bernardo Silva), ma il Leicester ha messo in atto un vero e proprio capolavoro tattico. Chiudendo tutti gli spazi, difendendosi con ordine e non perdendo il filo nemmeno dopo il vantaggio di Mahrez (4’). Il mattatore è stato Vardy (terza tripletta in carriera e già 5 gol in campionato) che ha ribaltato la situazione a cavallo tra il primo e il secondo tempo. Il gol bellissimo di Maddison ha chiuso la partita e nel finale sono arrivati i gol di Ake e quello che ha fissato il risultato, sempre su rigore, di Tielemans. I Foxes non erano mai riusciti a vincere nella propria storia le prime tre partite di campionato, nemmeno nell’anno di Ranieri, concluso con quell’impresa clamorosa di portare la Premier League a casa. Per il Manchester City giornata nera e risultato choc. 
 
 
MOURINHO FA 1-1…E POSTA LE MANETTE
 
È andato via appena Wilson, al 97’, ha realizzato il rigore concesso per un fallo di mano di Dier sul colpo di testa di Carroll. E poi ha postato su Instagram la foto delle manette di quell’Inter-Sampdoria di dieci anni fa esatti. Il Tottenham di Mourinho non va oltre l’1-1 in casa contro il Newcastle. E il tecnico portoghese non l’ha presa bene: perché il tocco del difensore inglese è arrivato mentre lo stesso era di spalle e non poteva in nessun modo togliere il braccio. Ma l’arbitro, dopo consulto Var, ha concesso il penalty che ha fissato il risultato. Non arriva la prima vittoria in casa per il Tottenham in questa Premier League (al debutto sconfitta contro l’Everton), ed a fare festa è il Newcastle, che trova un punto insperato per quello che si è visto in campo. Sfortunati gli Spurs, che hanno colpito un palo e una traversa con Son e non sono riusciti a concretizzare il vantaggio di Lucas Moira (25’) su assist di Kane. Il post partita sarà ricco di polemiche. Perché Mourinho ha protestato per un altro fallo di mano questa volta nell’area del Newcastle che sembrava, molto più netto, di quello che è costato la vittoria alla sua squadra. E il fatto di aver abbandonato la panchina, prima del triplice fischio, la dice lunga. 
 
LEEDS, SECONDA VITTORIA CONSECUTIVA
 
Nel primo pomeriggio invece il Leeds di Bielsa ha conquistato la seconda vittoria della sua stagione. 0-1 sul campo dello Sheffield. La prima in trasferta e soprattutto con un risultato diverso dal 4-3 che ha contraddistinto le prime giornate della squadra del Loco. Il gol decisivo è arrivato a 2’ dalla fine: e lo ha siglato Bamford, che di testa ha sfruttato l’assist al bacio di Harrison. Terzo gol in altrettante partite di campionato per il centravanti del Leeds, che mai prima d’ora era riuscito a mantenere questa media di realizzativa. 

Ultimo aggiornamento: 20:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA