Fiorentina, Pioli: «Scansarci con il Napoli? Discorsi assurdi»

Fiorentina, Pioli: «Scansarci con il Napoli? Discorsi assurdi»
di Mario Tenerani
2 Minuti di Lettura
Sabato 28 Aprile 2018, 14:59 - Ultimo aggiornamento: 15:44


Ci siamo, domani al Franchi il Napoli proverà la sgassata scudetto. Pioli ha giustamente respinto con sdegno le insinuazioni false e maligne sullo “scansarsi” di fronte all’avversaria della Juventus: “Queste cose non meritano neppure di essere commentate - ha detto il tecnico viola -, noi e il Napoli avremo le stesse motivazioni, entrambe fortissime. Non sono imbattibili neppure loro… Sogno di passare una notte scudetto come Sarri? Sì certo vorrei trascorrerla qui a Firenze…”. 
Non a caso stamani al centro sportivo viola si è presentato Diego Della Valle, insieme alla moglie e ad un gruppo di amici. Mister Tod’s è tornato a salutare la squadra per la seconda volta dopo la scomparsa di Davide Astori. Ha pranzato con Pioli e lo staff, ha salutato i suoi dirigenti e alle 15 e’ ripartito da Firenze. 
E’ la notte prima degli esami, per i viola di Pioli sarà durissimo il test: “Partita difficile - ha detto l’allenatore -, il Napoli è la squadra con il calcio più produttivo d’Italia, ma è impensabile togliere tutto al Napoli. Noi proveremo a giocare bene. Quanto al campionato dico che erano anni che non si presentava così avvincente, giochi aperti per tutti, anche per noi”.  
Quindi una leggera polemica per le espulsioni subite dai viola: “Partita perfetta? Intanto il primo obiettivo sarà giocare almeno in 11… Nelle ultime gare non è successo, un po’ per nostre ingenuità e un po’ per errori di altri (arbitri ndr, )…”. 
Si torna sulla tattica: “Non saremo passivi, ma non potremo andare a prendere alti sempre i i giocatori del Napoli. Li prenderemo anche bassi, essenziale sarà non farli palleggiare. Loro hanno giocate straordinarie, ammiro tantissimo Sarri. Il Napoli è l’unica squadra che fa sempre la partita. Ma siccome neppure loro sono imbattibili, noi vogliamo crederci, così come desideriamo vincere tutte le partite da qui alla fine”. 
Nei viola rientrerà il regista, “Badelj ha recuperato”, ma non ci sarà Hugo e al suo posto i centrali saranno Pezzella e il giovane Milenkovic, mai provato sul centrosinistra. 
Il Napoli rappresenta un modello? “Sono stati bravi, ma anche noi in passato abbiamo fatto piazzamenti importanti. Ora abbiamo riaperto un ciclo e ci vorrà tempo per tornare a certi livelli”. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA