«Eroe» e «leggenda»: la stampa estera rende onore a Paolo Rossi

«Eroe» e «leggenda»: la stampa estera rende onore a Paolo Rossi
di Giuseppe Mustica
3 Minuti di Lettura
Giovedì 10 Dicembre 2020, 14:50

Arriva da tutta le parti del Mondo il tributo a Paolo Rossi, portato via nella notte, a soli 64 anni, da un male incurabile. La notizia della dipartita di Pablito si trova in tutti i maggiori quotidiani esteri, non solo quelli sportivi. Anche il Washington Post ne dà notizia sul proprio sito, ricordandolo come «l’eroe dell’Italia campione del Mondo del 1982». Ma la scomparsa è messa in risalto soprattutto in Europa. «Ci svegliamo sconvolti dalla morte di Paolo Rossi» sottolinea Marca: il quotidiano spagnolo pubblica anche una foto dell'attaccante italiano ritratto insieme a Diego Armando Maradona scrivendo:«Questo è il calcio che sta nel cielo in questo momento». Un ricordo emozionate, al quale segue quello di As:«E’ morto Paolo Rossi, l’attaccante che ha portato l’Italia a vincere la Coppa del Mondo». 

PLATINI:«E’ STATO UN GRANDE CALCIATORE»

L’Equipe, in Francia, apre il suo portale con un’intervista a Michel Platini, compagno di Paolo Rossi alla Juventus nel cuore degli anni 80:«E’ stato un grande calciatore» è il ricordo di “Le Roi”, che non nasconde nel proseguo dell'articolo un'enome emozione dopo aver appreso la notizia. Poi lo stesso giornale francese pubblica una lunga galleria fotografica con tutti i passaggi della carriera di Rossi. «L’Italia perde il suo Pablito, eroe del 1982» è il titolo della notizia pubblicata da France Football. Il quotidiano francese che assegna ogni anno il Pallone d’oro, riporta anche le parole di Giovanni Trapattoni e di Antonio Cabrini che hanno già fatto il giro del Mondo. 

BILD: «I MOMENTI DELLA LEGGENDA»

In Germania la Bild oltre ad un lungo articolo che ripercorre la carriera di Rossi, spiega in un editoriale quali sono stati i momenti che hanno reso l’attaccante italiano una leggenda. Ampio risalto al Mondiale spagnolo, chiuso da protagonista e soprattutto da capocannoniere. «Il leggendario attaccante italiano è morto a 64 anni» scrive il Sun in Inghilterra. Nel Regno Unito la notizia è riportata anche dal Mirror e dalla BBC:«L’eroe italiano è morto a 64 anni. È stata una leggenda del gioco del calcio». 

EROE

È questo il termine che viene maggiormente usato dai quotidiani esteri che parlano della scomparsa di Paolo Rossi. Eroe. Ma anche leggenda. Perché di questo si tratta: un calciatore che ha portato la Nazionale azzurra a vincere un campionato del Mondo con un exploit incredibile. Nel momento decisivo della competizione, Pablito è uscito fuori. Diventando «l'eroe del 1982» chiude Mundo Deportivo

© RIPRODUZIONE RISERVATA