Udinese-Roma, le pagelle: Karsdorp e Rui Patricio, errori decisivi (4). Male Abraham, Dybala è solo (6)

Udinese-Roma, le pagelle: Karsdorp e Rui Patricio, errori decisivi (4). Male Abraham, Dybala è solo (6)
di Alessandro Angeloni
4 Minuti di Lettura
Domenica 4 Settembre 2022, 22:56 - Ultimo aggiornamento: 5 Settembre, 14:46

Pagelle Udinese-Roma

SILVESTRI 6,5
Stoppa Dybala due volte in avvio, sono gli unici interventi veri nei 90 minuti. Decisivo
BECAO 7
Tosto, di personalità. Con le buone o con le cattive. 
BIJOL 6,5
Tiene a bada Abraham e non solo.
PEREZ 6,5
Quando gli passa vicino Dybala è allarme, ma alla lunga tiene botta. 
PEREYRA 8
Faticatore ma di grande qualità. Sempre a mille, ottimo in fase difensiva, devastante quando attacca. Il gol è una perla che chiude di fatto la partita.
SAMARDZIC 7,5
Elegante, calcolatore, non lo prendono mai. La sua rete condanna la Roma. 
WALACE 7
Sostanza e geometrie. E fisicamente tiene il confronto con tutti 
ARSLAN 7
Un buon sostegno lì a sinistra 
UDOGIE 7,5
Ha fisico, corsa, velocità. Non solo il gol, insomma. Un motorino imprendible
SUCCESS 7
Rude, concreto. Vince tutti i duelli.
DEULOFEU 7,5
Giocatore ad alta qualità, a volte imprendibile. Spazia da sinistra a destra, sempre facendosi rincorrere.
EBOSSE 6,5
Entra subito “caldo”. Sul pezzo, sempre.
BETO 6
Tiene qualche pallone, ma il risultato è in controllo
LOVRIC 7
Un buon cambio. Segna il quarto gol, umiliando la Roma
MAKENGO 6
Gestisce la palla nei minuti finali, con l’Udinese ormai in pieno controllo del match. Sfiora anche il quattro a zero.
SOTTIL 6
Ha una squadra fisica e di buona qualità, la sa sfruttare. I risultati gli danno ragione. La sua Udinese vola e lui al debutto in A fa un bel figurone.

Roma

RUI PATRICIO 4
Una serata piena di apprensioni, all’inizio guardando tiracci che gli finiscono ai lati. Niente può davanti all’erroraccio di Karsdorp e quindi gli è impossibile evitare la rete di Udogie, ci mette del suo sul tiro per niente irresistibile di Samardic. Ne prende quattro, troppi. Mai sicuro
MANCINI 5
Non sempre all’altezza, la velocità degli avversari lo fa sbandare. Qualche buona intuizione offensiva (palo di testa), mista a troppi errori in uscita. Serataccia.
SMALLING 5
Un colosso come lui, di tanto in tanto può apparire anche fragile. Peccato che in tribuna ci fosse il ct inglese Southgate. Non bene come tante altre volte. Smarrito
IBAÑEZ 5

E’ il meno peggio dei tre centrali di difesa. Supportato da una velocità di base che lo mette al riparo da brutte figure, anche se su Pereyra a volte crolla pure lui. Sorpreso

KARSDORP 4

Regala il gol all’Udinese e va subito nel pallone, e la sua prestazione va in dissolvenza. Evanescente in fase offensiva, impreciso quando deve difendere, a volte si perde dietro le tracce di Udogie e Deulofeu
CRISTANTE 4,5
Fa girare la palla, ma non trova mai l’imbucata. Inadeguato davanti al centrocampo fisico e veloce dell’Udinese, tant’è che Mourinho lo sostituisce ad inizio ripresa. Lento
MATIC 5
Il centrocampo è ridotto ai minimi termini, lui regge finché può. Nel secondo tempo prova ad alzare la testa, ma davvero non è serata. 
SPINAZZOLA 4,5
Funziona quasi mai l’uno contro uno, suo marchio di fabbrica. Dietro soffre la velocità di Pereyra, in serata di grazia. Disastro.
PELLEGRINI 4,5
Vaga per il campo senza trovare la posizione migliore. Anche nervoso. Decisivo lo scorso anno, questa volta è impalpabile, ma non solo lui.

DYBALA 6

Guizza in avvio e certe sue giocate fanno ben sperare, ma la squadra non lo segue fino in fondo e da solo non ce la fa. Si scontra contro un muro fino a sparire con il passare dei minuti. Serata buttata.
ABRAHAM 4
Appare isolato nel primo tempo, Dybala gli gira alla larga. Nella ripresa, con Belotti al fianco non migliora. Si trascina per il campo, esce infortunato (spalla). Stoppato 
BELOTTI 4,5
Fatica, non è in condizione. Partecipa poco, finisce senza essere mai davvero pericoloso. Nullo, ancora troppo timido.
CELIK 5
Un po’ subisce fallo, un po’ si addormenta e non calcia in porta: l’occasione è buona ma non la sfrutta. 
ZALEWSKI 5
Non cambia il trend della partita. 
SHOMURODOV NG
Non si vede, la gara è ormai andata
CAMARA NG
Esordio non fortunato
MOURINHO 4
Stavolta, come a Torino contro la Juventus, cambia la Roma, ma la Roma non cambia, anzi peggiora. Un tonfo inaspettato, ma la strada è lunga. 

MARESCA 5

Inverte qualche fallo, un bel po’ esagerata l’ammonizione a Dybala. Non convince il “no” alla spinta in area di Becao su Celik, ci poteva stare il rigore. Errori sparsi in una partita tecnicamente non complicata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA