Pagelle Udinese-Inter, Musso show. I migliori sono i difensori e Barella.

Pagelle Udinese-Inter, Musso show. I migliori sono i difensori e Barella.
di Vanni Zagnoli
4 Minuti di Lettura
Sabato 23 Gennaio 2021, 22:24

Le pagelle

Udinese (3-5-1-1)

Musso 7 Altrochè reattivo, su Lautaro. E’ l’unica parata, ma splendida. E piace all’Inter, per il futuro. 

Becao 5,5 L’errore a metà primo tempo è da matita blu, per il resto è attento. Certo un po’ lento, migliora nel secondo tempo.

Bonifazi 6,5 Contiene Lukaku con la sua fisicità, è anche elegante, manca giusto più velocità nell’impostazione.

Dal 17’ st De Maio 6 Contribuisce all’argine, con i movimenti giusti. 

Samir 6,5 Molto applicato, dietro. Assiste Zeegelaar nel contenimento di Hakimi. Spende un’ammonizione su Lukaku, salterà lo Spezia.

Stryger Larsen 6,5 Un tempo di spinta, con un colpo di testa vicino alla traversa, nella ripresa contiene e fa bene.

Dal 32' st Nuytinck 6 Utile nel fermare le avanzate nerazzurre.

De Paul 6,5 Un lancio splendido, per Larsen, una conclusione interessante. Cerca le punte sempre con classe.

Arslan 5,5 Corsa e anche errori. Ammonito presto, rischia altre due volte, costringe Gotti a levarlo prima dell’intervallo.

Dal 33’ pt Walace 6,5 Buono schermo, sul centrocampo, nella gara tanto difensiva dell’Udinese è utile.

Pereyra 6 Avanza nel secondo tempo, qualche lampo arriva ma quando arrivò alla Juve aveva un potenziale superiore.

Zeegelaar 5,5 Perde il duello con Hakimi, che più volte lo mette in difficoltà. In genere è un punto forte, aveva di fronte il cliente peggiore.

Dal 32’ st Molina 6 Dà una mano nel contenere, quando Hakimi ha già speso il meglio.

Deulofeu 5 Si vede poco, è l’ombra della freccia che al Milan aveva sorpreso. Pressa tanto, in questo è utile.

Lasagna 6 Gira tanto ma a vuoto. Avvicina il vantaggio con un sinistro in avvio, poi cala. E’ vicino al Verona.

All. Gotti 6,5 Di più non poteva fare, impedisce all’Inter il titolo d’inverno. Quando deve difendere è a suo agio, meno nell’attaccare. I pareggi contro Atalanta e Inter dovrebbero tenerlo a Udine.

Inter (3-5-2)

Handanovic 6 Era quasi da senza voto, supera Giovanni Galli con 497 presenze in serie A, è al 15° posto e dovrebbe superare anche Ferrara e Gilardino, in questa stagione.

Skriniar 6,5 Convincente dietro e anche nell’impostazione.

De Vrij 6,5 Posizione e anticipo, impedisce che arrivino palle giocabili a Lasagna.

Bastoni 6 Un solo errore, all’inizio, mai in sofferenza e dal suo sinistro parte spesso l’azione.

Hakimi 6 E’ il più insidioso, fosse anche preciso negli appoggi... Ha la tendenza a deragliare. Primo tempo di applicazione difensiva, poi crea superiorità numerica con cross e tiri.

Barella 6,5 Prova inserimenti e giocate, resta il più lucido e determinato.

Brozovic 5,5 Non alza il ritmo, nè trova verticalizzazioni. Giocate elementari e anche errori.

Vidal 5,5 Crea poco, è tornato alla versione meno convincente, voleva restare in campo. Corsa fine a se stessa, un destro fuori. Che differenza rispetto a Nainggolan, che con Conte di fatto mai ha avuto una chance vera. 

Dal 25’ st Sensi 5,5 Vivacizza il match parzialmente, non riesce a cambiarlo. Un tiro è troppo centrale.

Young 5,5 Scolastico, quando invece servirebbe anche la sua giocata per accendere la partita. Mestierante.

Dal 25’ st Perisic 5 Si vede poco, a Madrid aveva illuso. Talvolta del vicecampione del mondo resta l’ombra, con cross sbagliati.

Lukaku 5,5 Si danna negli appoggi, non gli arrivano palle buone.

Lautaro 5,5 Un gol annullato per fuorigioco, una palla presa dal portiere. Esce dal match nella ripresa.

Dal 25’ st Sanchez 6 A Udine dava spettacolo, con Guidolin, stasera l’hanno raddoppiato e tenuto a bada.

All. Conte 5,5 Due punti in 3 trasferte, per questo non è in vetta alla classifica. Contro squadre chiuse produce poco. Si fa espellere perchè voleva più recupero, era difficile da calmare.

Arbitro: Maresca 5,5 La direzione è buona, a parte la seconda ammonizione risparmiata ad Arslan nel primo tempo, avrebbe cambiato il match. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA