Italia-Polonia, le pagelle: Insigne sontuoso, Acerbi un muro

Italia-Polonia, le pagelle: Insigne sontuoso, Acerbi un muro
di Emiliano Bernardini
2 Minuti di Lettura
Domenica 15 Novembre 2020, 22:46

DONNARUMMA NG
Praticamente passa 90 minuti a guardare la partita. Dalle sue parti non arrivano praticamente pericoli.
FLORENZI 6,5
Una progressione con tanto di dribblig da numero 10. Per il resto resta sempre molto basso e si limita al compitino., 
BASTONI 6,5
Si becca una gomitata (da rosso) da Lewandowsky, per il resto gioca una gara pulita.
ACERBI 7,5
Senza Chiellini e Bonucci tocca a lui tirare fuori la personalità. Quando la Polonia avanza è sempre lui che va a prendersi Lewandowsky. Guida il reparto con grande autorità.
EMERSON 6,5
Spinge parecchio sulla sinistra. Spesso si esibisce in iniziative personali che creano non pochi problemi ai polacchi. Ottima l’intesa su quel lato con Insigne. Sfiora il gol nel finale.
LOCATELLI 7
Cresce di partita in partita. E’ alla sua quinta presenza con l’Italia ma sembra già un veterano. Anche quando sembra più nascosto la sua presenza è sempre fondamentale. 
JORGINHO 7
Gelido su calcio di rigore. Szczsney prova a distrarlo ma finisce per essere spiazzato. E’ il quinto centro su 5 dal dischetto con la maglia Azzurra.Pressa tantisdsimo e recupera un numero infinito di pallone. Preziosissimo.
BARELLA 7
Il marchio di fabbrica del Mancio, il tacco, sta diventando anche il suo: delizioso quello con cui libera Bernardeschi al tiro. Smonta il gioco altrui e costruisce quello Azzurro. Insieme a Jorginho forma una coppia da applausi. 
BERNARDESCHI 6,5
Il primo pericolo lo porta lui con un sinistro a giro che impegna Szczesny. Pimpante sull’esterno, è in una delle sue serate migliori. Peccato che ogni tanto i compagni ritardino a servirlo. 
BELOTTI 6,5
Ha la responsabilità di essere “l’unica” punta e si carica l’Italia sulle spalle. Scaltro a guadagnarsi il rigore. 
INSIGNE 8
Ha il piede caldo, prima un assist per Bernardeschi, poi il gol (annullato) per fuorigioco di Belotti. Gioca tra le linee mandando al manicomio alla Polonia. Vederlo giocare così è un piacere per gli occhi. 
BERARDI 6,5
Entra, resta nell’ombra fino al minuto 84 quando griffa, nel suo stadio, il secondo gol Azzurro.
OKAKA NG
Mancava dal 2016, Evani gli regala la sua quinta presenza in azzurro. 
EVANI 7
Perfetto il collegamento con Mancini. L’Italia gioca una buonissima partita e porta a casa tre punti fondamentali in chiave qualificazione.
TURPIN 4
Direzione di gara disastrosa per il francese che nega un rigore solare all’Italia e sorvola su due falli da rosso diretto dei polacchi. Azzecca solo il fuorigioco di Belotti sul gol di Insigne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA