Olanda-italia, le pagelle: Immobile uomo assist, Jorginho-Barella da applausi

Olanda-italia, le pagelle: Immobile uomo assist, Jorginho-Barella da applausi
di Emiliano Bernardini
3 Minuti di Lettura
Lunedì 7 Settembre 2020, 22:49 - Ultimo aggiornamento: 23:07
DONNARUMMA 6,5
L’avvio non è dei migliori, poco sicuro su un paio di tiri. Nella ripresa fa una parata strepitosa su van de Beek e salva il risultato. Per il resto è semplice amministrazione. 
D’AMBROSIO 6,5
Mancini lo preferisce a Di Lorenzo per la fisicità e la sua maggiore attitudine a difendere a tre. Sempre aggressivo, chiude tutti gli spazi. 
BONUCCI 6
E’ il terzo regista della squadra, imposta da dietro quando Barella e Jorginho vengono soffocati dagli olandesi. Fa il compitino. 
CHIELLINI 6 
Partita difficile la sua. Comincia con un retropassaggio da mani nei capelli, poi si trova sempre a chiudere su Depay. Con il passare dei minuti torna il “Chiello” di sempre. Insuperabile.
SPINAZZOLA 7
Fa bene entrambe le fasi. Si sgancia spesso sulla sinistra diventando un centrocampista aggiunto. Partecipa all’azione da applausi che porta alla rete di Barella. 
BARELLA 7,5
Il più basso svetta di testa tra gli olandesi e porta in vantaggio l’Italia. Gioca una partita perfetta. Con Jorginho forma una coppia da applausi.
JORGINHO 7
Con lui al centro del campo è un’altra Italia. Detta alla perfezione i tempi delle azioni.
LOCATELLI 6,5
Debutta da grande. Bravissimo a leggere sempre in modo puntuale i momenti della partita. non sbaglia niente.
ZANIOLO 6
Inizia a mille, sfiora un gol capolavoro in semi rovesciata. Poi il dramma, dopo uno scontro di gioco è costretto ad uscire per una importante distorsione al ginocchio sinistro, l’altro rispetto a quello operato. Si teme la rottura del crociato.
IMMOBILE 7
Si muove sul tutto il fronte d’attacco e sempre sul filo del fuorigioco. Smania per mettersi in mostra. Partita di grande sacrificio. Colloquio continuo con il Ct Mancini. Mette la Scarpa d’oro al servizio dei compagni: super assist per il vantaggio di Barella.
INSIGNE 7
Prima ci prova con tiro a giro poi inventa un tocco geniale che dà il via libera al primo gol degli Azzurri. Nella ripresa Cillessen gli strozza in gola l’urlo del gol. 
KEAN 6
Entra al posto di Zaniolo, Mancini lo richiama in continuazione. La sensazione è che con lui in campo l’Italia si sia allungata un po’ troppo. Si divora un gol nel finale.
CHIESA NG
Mancini gli regala gli ultimi minuti di gara. Si sacrifica in chiusura nel forcing finale dell’Olanda.
MANCINI 7
Italia trasformata rispetto alla partita contro la Bosnia. Prestazione da applausi degli Azzurri che danno una lezione di gioco all’Olanda. Un piacere per gli occhi vedere le azioni dell’Italia. Primo posto nel girone A1 ma il sorriso non è pieno perché perde Zaniolo. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA