Città di Anagni, già a nove colpi. Il
dg Galante: «Non è ancora finita»

Mercoledì 11 Luglio 2018 di Emiliano Papillo
Manolo Liberati allenatore Città Anagni Calcio
Il Città di Anagni Calcio, in attesa delle ormai imminenti firme del portiere Giuseppe Stancampiano, 31 anni ex Ferentino, Imola, Cuneo e Cadice (serie B spagnola) e del laterale Giacomo La Terra ex Anzio che si legheranno agli anagnini, nelle prossime ore, è arrivato già a nove acquisti. Oltre a La Terra e Stancampiano sono già stati presi infatti Marco Contucci, difensore ex SFF Atletico, Andrea Galvanio esterno, Enrico Tataranno centrocampista, Giovanni Sili centrocampista, Francesco Di Vico, 17 anni ex Romulea, Luca Di Giovanni, ex Monterotondo ed Andrea Fischetti, 24 anni ex Crecas Città di Palombara. Una rivoluzione rispetto alla squadra che ha dominato lo scorso campionato regionale di Eccellenza. Il dg Marco Galante in esclusiva al Messaggero ha fatto il punto della situazione in casa anagnina.

«La rivoluzione è dettata dal fatto che molti ragazzi dello scorso campionato per esigenze familiari e di lavoro hanno dovuto fare scelte diverse non potendo proseguire con noi. Noi abbiamo ringiovanito la rosa nella nuova visione societaria che punta a prendere giocatori con fame di calcio e di vittorie che vogliono dimostrare il proprio valore in una categoria difficile come la serie D- ha spiegato Marco Galante. Noi regina del mercato? Non direi. Ci sono squadre molto piu' aaccreditate di noi come Monterosi, Latina, Cassino, Aprilia. Noi siamo una matricola e vogliamo entrare in questo campionato con umiltà, cosa che ci ha sempre contraddistinti in questi anni».

«Il nostro mercato malgrado tanti arrivi non è ancora chiuso- ha aggiunto Galante- interverremo sicuramente nel reparto avanzato. Abbiamo diverse trattative in corso, vediamo come chiuderle. Il giudizio sui nuovi è sicuramente positivo. Ogni ragazzo che ha scelto di venire da noi ha sposato il progetto dimostrando grande voglia di fare e contribuire a portare in alto questa squadra con attaccamento alla maglia. Poi il giudice imparziale sarà il campo. Una cosa è certa. Le scelte di mercato sono state condivise tutte tra me il neo tecnico Manolo Liberati ed il ds Diego Tomassi ed avallate dal presidente Simone Pace. Il mister anche lui ha sposato in pieno il nostro progetto. Ha scelto insiemea noi i giocatori dimostrando di essere un professionista vero».

L'Anagni si radunerà il 23 luglio a Paliano dove svolgerà la preparazione. Al Tintisona si svolgeranno anche le gare casalinghe della D in attesa di tornare a dicembre 2018 o gennaio 2019 al Roberto Del Bianco di Anagni che diventerà con manto in sintetico. Entro due settimane partirà anche la campagna abbonamenti. © RIPRODUZIONE RISERVATA