Caso Neymar: scomparso il video integrale, la modella sviene davanti al giudice

Sabato 8 Giugno 2019
La modella Najila Trindad che ha accusato di stupro l'attaccante brasiliano del Psg Neymar in una stanza d'albergo, è stata ascoltata per fornire ulteriori dettagli sulla vicenda ma, secondo la stampa brasiliana, è svenuta davanti al giudice. Inoltre la modella non è stata in grado di fornire alle autorità il video completo che potrebbe provare l'aggressione subita. Un minuto di quel video è stato trasmesso dai media ma secondo la sua dichiarazione, il video sarebbe più ampio, apparentemente sette minuti, e avrebbe registrato scene violente che avrebbero seriamente compromesso l'attaccante del Psg. La presunta vittima ha però spiegato che questo video era nel suo tablet che le sarebbe stato rubato, insieme ad altri oggetti personali, dal suo appartamento. Le versioni però sul furto nel suo appartamento sono contraddittorie, e le indagini svolte dalla polizia non sembrano confermare la possibilità che l'appartamento sia stato svaligiato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Book crossing”, a Roma a volte non funziona

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma