Nazionale, Mancini: «Torniamo a vincere. Spero che questa squadra abbia più leader»

Martedì 9 Ottobre 2018

«Bisogna cominciare a vincere perché è importante e perché vincere aiuta a vincere». Lo ha detto il Ct Roberto Mancini durante la conferenza stampa che precede l'amichevole con l'Ucraina che si disputa domani al Ferraris. «Non penso di soffrire della sindrome da amichevole - ha detto Mancini - però ricordiamoci che l'Ucraina è un'ottima squadra con un allenatore Schevchenko 'italianò.

«In porta posso anticipare che giocherà Donnarumma, domani valuto se Chiellini farà due partite in quattro giorni oppure no». Parla di uomini e del loro impiego, Roberto Mancini, alla vigilia dall'amichevole contro l'Ucraina in programma domani al Ferraris. «Verratti ha un solo ruolo da ricoprire e quello avrà - ha detto il ct -. Torna dopo un pò di tempo, è importante vederlo giorno dopo giorno con altri giocatori. Comunque abbiamo un mese in più di campionato nelle gambe e alcuni elementi che sono migliorati, come Bernardeschi e Insigne, che ha cambiato ruolo in campionato». A chi gli chiedeva il nome del leader della squadra, Mancini ha detto di sperare di «avere più leader tecnici». Infine, ha concluso che «bisogna avere pazienza: abbiamo giocato solo due partite».

Ultimo aggiornamento: 21:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani