Nazionale femminile, domani Italia a Palermo in campo contro la Bosnia

Lunedì 7 Ottobre 2019 di Giuseppe Mustica
La prima in casa dopo tre gare esterne deve essere onorata al meglio. La Nazionale di calcio femminile sarà impegnata domani pomeriggio al Barbera di Palermo contro la Bosnia nella quarta giornata delle qualificazione all’Europeo del 2021. Le azzurre vengono da tre vittorie, meritate ma sofferte, contro altrettante formazioni decisamente abbordabili. Quello di domani è il primo banco di prova per Gama e compagne che devono tenere il passo della Danimarca che sarà impegnata in Georgia e che non dovrebbe avere difficoltà a conquistare i tre punti. La qualificazione come detto ce la giocheremo con le danesi, a patto che la squadra di Bertolini faccia il suo nel processo di accompagnamento allo scontro diretto contro la nostra principale concorrente. E per questo la gara di domani è di fondamentale importanza.

LE PAROLE DELLA BERTOLINI
Il Ct azzurro in conferenza stampa ha parlato di “una gara da vincere contro una squadra molto fisica”. La selezionatrice ha anche spiegato che sarà una “sfida contro una nostra diretta concorrente, per il secondo o eventualmente il primo posto, che ha già segnato tanti gol in questa prima parte di qualificazione” rimarcando anche il fatto che “a livello europeo tutte le federazione stanno investendo molto e quindi le Nazionali sono tutte cresciute”. In poche parole, non sarà per niente semplice.

LE ULTIME DOPO LA RIFINITURA
Rispetto alla vittoriosa trasferta di Malta ci dovrebbero essere delle novità di formazione. La prima, sicura, è che dal primo minuto ci sarà Girelli: in questo momento elemento imprescindibile per la selezione azzurra. La sua qualità sarà determinante. Difficile anche rivedere in campo dal primo minuto Marinelli: la giovane interista ha pagato dazio al debutto con la nazionale maggiore. Ma non è una bocciatura, anzi Bertolini vuole preservarla è potrebbe darlo spazio a gara in corso. Potrebbe essere riproposta anche Bergamaschi come esterno basso. La giocatrice del Milan garantisce spinta sull’out di destra. Anche la gara di domani sarà visibile in diretta, a partire dalle 17:30, su Rai 2.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma