Nations League, da Eriksen a Muriqi pioggia di gol "italiani"

Domenica 15 Novembre 2020 di Giuseppe Mustica

Probabilmente servirà a poco la vittoria dell’Olanda (3-1) sulla Bosnia. La squadra di De Boer, nonostante i tre punti conquistati stasera, rimane dietro agli azzurri di Mancini. Si divertono comunque i lancieri contro una formazione priva di Dzeko, fermato dal Covid. Decidono la doppietta di Wijnaldum nel primo tempo e la rete di Depay (55’). Gol della bandiera per gli ospiti di Prevljak. Bosnia retrocessa. 

Il Belgio ha più di un piede e mezzo nella Final Four di Nations League. La squadra di Martinez batte 2-0 l’Inghilterra e adesso nell’ultimo turno, sempre in casa, mercoledì, gli basterà non perdere con la Danimarca. Tielemans (10’) su assist di Lukaku, e Mertens (24’), regalano tre punti pesantissimi ai padroni di casa. Inghilterra matematicamente fuori. E se la Danimarca può giocarsi il tutto per tutto all’ultimo turno, lo deve sicuramente a Eriksen: doppietta su rigore per il centrocampista dell’Inter (12’ e 93’) che permette alla squadra di Hiulmand di alimentare speranze di passaggio alla fase finale della competizione. Inutile per l’Islanda il momentaneo pareggio (85’) di Kjartansson.

Nelle altre partite c’è da segnalare Slovenia-Kosovo (2-1), decisa da gol “italiani”: Kurtic e Ilicic da un lato, il laziale Muriqi dall’altro. Ha vinto anche l’Albania di Reja (3-1) col Kazakistan, mentre segna ancora Under nella vittoria della Turchia (3-2) contro la Russia. 

Ultimo aggiornamento: 23:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA