Ancelotti: «Rispetto per lo Zurigo, ma vogliamo andare avanti»

Lunedì 17 Dicembre 2018 di Pasquale Tina
Stavolta l’urna di Nyon ha sorriso al Napoli che comincia l’avventura ai sedicesimi di Europa League con un ostacolo ampiamente alla portata. Lo Zurigo è una buona squadra, ma non di certo un’insidia per gli azzurri di Carlo Ancelotti. Gli svizzeri hanno disputato un buon girone – secondi alle spalle del Bayer Leverkusen – e quindi meritano grande concentrazione, come ha commentato Carlo Ancelotti: «Affronteremo lo Zurigo con rispetto perché ha collezionato buoni risultati – ha spiegato – nella prima fase. Ovviamente avremo tanta voglia di andare avanti». L’Europa League, del resto, è uno degli obiettivi del Napoli. Ancelotti proverà ad arrivare fino in fondo e proprio per questo motivo sta sfruttando tutto l’organico a sua disposizione. Col Cagliari ha fatto 6 cambi rispetto al match di Anfield e ha trovato risposte confortanti da parte del gruppo.

IL MOMENTO DI MILIK
Il più in forma è sicuramente l’attaccante polacco che ha cancellato le polemiche per l’errore di Anfield con una punizione capolavoro al 90’ che ha consentito al Napoli di conquistare una vittoria fondamentale a Cagliari per tenere aperto il campionato. Gli azzurri sono a -8 e si godono l’ottimo momento di Milik, al quarto gol consecutivo in campionato nelle ultime tre partite.

LA SPAL
Il Napoli si ritroverà domani a Castel Volturno per la ripresa degli allenamenti in vista del match di sabato contro la Spal. Ancelotti ha fatto riposare diversi big contro il Cagliari che sono pronti a tornare protagonisti: Albiol, Hamsik, Callejon e lo stesso Insigne si candidano ad una maglia da titolare. L’Europa League, del resto, comincerà a febbraio (il 14 l’andata a Zurigo, il 21 si gioca a San Paolo), adesso la priorità del Napoli è provare a rosicchiare qualche punto alla Juve che comanda con otto lunghezze di vantaggio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Romani pronti al rientro ma potrebbero ripensarci

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma