Napoli-Frosinone 4-0: doppio Milik più Zielinski e Ounas, Ancelotti resta a -8

Sabato 8 Dicembre 2018 di Pasquale Tina

NAPOLI - Il Napoli non commette due volte lo stesso errore. I fantasmi dello 0-0 contro il Chievo sono ormai lontani tanto che il Frosinone viene liquidato con un perentorio 4-0. Gli azzurri cominciano bene la partita e dopo 7 minuti sbloccano l’equilibrio con Zielinski. Il turnover stavolta è una nota lieta: Ancelotti ne cambia 7 rispetto all’Atalanta e gli applausi sono tutti per Ounas e Ghoulam. L’attaccante realizza il raddoppio con un splendido sinistro all’incrocio, il terzino rientra in campo dopo più di un anno e gioca l’intera partita con personalità realizzando l’assist per il definitivo 4-0 di Milik, altro protagonista del match con una doppietta nella ripresa. Debutta pure Meret: per il friulano una sola parata sul pallonetto di Maiello, per il resto non è molto impegnato. Il Napoli, dunque, arriva all’appuntamento di martedì con il Liverpool nel migliore dei modi e consolida il secondo posto (adesso l’Inter è a -6).
ZIELINSKI SEGNA AL 7’. Il Napoli stavolta mette in chiaro il discorso e mostra i muscoli contro un Frosinone volenteroso e nulla più. Ancelotti sceglie la coppia titolare in mediana: Hamsik e Allan fanno la differenza. Il gol arriva dopo appena 7 minuti col diagonale di Zielinski che brucia Sportiello e spiana la strada al Napoli che può controllare la partita alzando il ritmo a suo piacimento. Ghoulam offre una solida sponda sulla sinistra per i cross di Milik, ma il più pericoloso è Adam Ounas: il franco-algerino è imprendibile sulla fascia destra. Dà pochi riferimenti a Beghetto e poi s’inventa il raddoppio con un autentico capolavoro: si accentra e fa partire un sinistro all’incrocio che di fatto chiude i conti.
MILIK DOPPIETTA NELLA RIPRESA. La partita è già chiusa. Il Napoli comanda sempre il gioco, il Frosinone – dal canto suo – prova soltanto a limitare i danni. Ghoulam sfiora il 3-0 su un assist perfetto di Ounas e allora ci pensa Milik a rendere più rotondo il successo del Napoli: segna di testa – è la prima volta degli azzurri in campionato – su calcio d’angolo e poi con un preciso tap-in sfrutta l’assist di Ghoulam. Finisce così. Adesso il Napoli può pensare al Liverpool.
LEGGI LA CRONACA
 

Ultimo aggiornamento: 18:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il senso del Papa al Messaggero

Colloquio di Virman Cusenza e Alvaro Moretti