Napoli, dominio sterile. L'AZ decimato dal Covid passa con de Wit

Giovedì 22 Ottobre 2020 di Pasquale Tina
1
Napoli, dominio sterile. L'AZ decimato dal Covid passa con de Wit

Si fa subito in salita il cammino europeo del Napoli. La squadra di Gattuso si fa sorprendere al San Paolo da un Az con gli uomini contati e, complice il successo in extremis della Real Sociedad in casa del Rijeka, si ritrova già costretta a inseguire una qualificazione più difficile del previsto. Decide il gol di De Wit in avvio di ripresa, ma è un Napoli imballato e sprecone quello che si arrende agli olandesi, lontano parente di quello ammirato sabato pomeriggio. Gattuso fa tre cambi rispetto all'undici che aveva travolto l'Atalanta. In porta c'è Meret al posto di Ospina, in difesa Maksimovic concede un turno di riposo a Manolas, a centrocampo Lobotka rileva Bakayoko, ancora alla ricerca della forma migliore. L'Az, nonostante i tanti assenti per Covid, deve rinunciare a un solo titolare vero, il centravanti Boadu. Slot disegna un 4-3-3 che in realtà nasconde l'atteggiamento molto prudente della sua squadra. De Wit e Stengs si alternano nel ruolo di 'falso nove', le ali Sugawara e Karlsson in realtà danno spesso una mano in fase di ripiegamento.

 

Il ritmo del match, non a caso, è piuttosto compassato e il Napoli fatica ad accendersi. Il primo tiro in porta è un destro dalla lunga distanza di Karlsson, che Meret blocca senza troppi problemi. Gli azzurri replicano con due tiri dal limite, il primo di Politano, il secondo di Osimhen, su cui è attento Bizot. La fase centrale del primo tempo è quella in cui la squadra di Gattuso si rende maggiormente pericolosa, quando Mertens e Osimhen riescono a velocizzare le giocare. Al 35' il nigeriano approfitta di un errore di Hatzidiakos e lancia il belga, che rientra sul destro e spara a botta sicura: palla fuori di un soffio. L'Az si difende, ma non disdegna sortite velenose in contropiede: Sugawara, dopo un mezzo pasticcio di Koulibaly, non centra il bersaglio da buona posizione. Al rientro dopo l'intervallo la spinta dei partenopei s'intensifica. Osimhen non è lucido a tu per tu con Bizot, poi ci prova Koulibaly di testa su corner di Politano: alto. All'12', a sorpresa, passano gli olandesi. Azione lineare sulla destra, Sugawara imbecca Svensson che con un cross rasoterra invita De Wit alla conclusione vincente. Gattuso corre ai ripari rivoluzionando la corsia di sinistra: dentro Rui e Insigne, fuori Hysaj e Lozano. Il portoghese pennella subito un buon pallone per la testa di Osimhen: para ancora Bizot. Il nigeriano lascia spazio a Petagna, che appena entrato sfiora subito la rete di testa ancora su cross di Rui: palla fuori di poco. C'è anche Demme al posto di Lobotka, il Napoli spinge ma trova un muro davanti: fuori il sinistro - deviato - di Politano al 35'. Nel finale entra anche Bakayoko, proprio per l'ex nerazzurro, ma il risultato non cambia.

LEGGI LA CRONACA

 

Ultimo aggiornamento: 21:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA