Napoli-Atalanta 2-3: cade la capolista e cede il trono, Freuler ridimensiona i sogni scudetto di Spalletti

Napoli-Atalanta, probabili formazioni e dove vederla. Per Spalletti scelte obbligate
di Pasquale Tina
8 Minuti di Lettura
Sabato 4 Dicembre 2021, 12:16 - Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre, 16:20

NAPOLI - L'Atalanta approfitta della situazione di grande difficoltà del Napoli e fa suo il big match del Maradona (2-3). Tre punti d'oro per i bergamaschi, ma gli azzurri meritano l'applauso dei 30mila di Fuorigrotta: avrebbero meritato almeno un pari, se non altro per la capacità di tenere testa fino all'ultimo a degli avversari in gran forma a dispetto delle tante assenze.

Napoli in piena emergenza. Fuori cinque big: Koulibaly, Anguissa, Fabian, Insigne e Osimhen. Assente pure Manolas. Spalletti, sostituito in panchina da Domenichini, cambia modulo adattandolo a quello dell'Atalanta. Difesa a tre con Di Lorenzo, Rrahmani e Juan Jesus, sulle fasce Malcuit e Rui, centrocampo estroso con Lobotka e Zielinski. Il tridente è formato da Lozano, Mertens ed Elmas. Nell'Atalanta Pessina e Malinovskyi hanno il compito di assistere Zapata, mentre a centrocampo De Roon e Freuler usano le buone e le cattive nel loro pressing asfissiante sui portatori di palla avversari. Il compito del Napoli, già di per sè complicato, diventa ancora più duro dopo 7': Zapata difende palla e tocca all'indietro per Malinovskyi che arriva a rimochio, sinistro all'incrocio dell'ucraino e palla in rete.

Gli azzurri hanno una reazione d'orgoglio: al 12' Rui crossa dalla sinistra, Lozano a porta vuota manca l'impatto in modo pulito e spedisce incredibilmente la palla fuori. L'Atalanta col passare dei minuti assume il controllo del pallone e del gioco, alzano il baricentro. Pessina chiama in causa Ospina (tiro debole al 19'), poi spedisce a lato su assist di Zapata. Al 27' ci prova Zappacosta: Ospina respinge il suo destro e blocca il successivo colpo di testa di Zapata. Il Napoli si aggrappa a Lobotka e a Mertens. Lo slovacco pennella per Lozano al 30': debole il sinistro del messicano. Ma al 40' arriva il pari. Malcuit va via sulla destra e crossa basso, Mertens invita al tiro Zielinski che prima centra Palomino, poi insacca di potenza col sinistro. Esplode il Maradona e a fine primo tempo Elmas, in contropiede, conclude poco a lato col destro.

Gasperini al rientro in campo lancia Hateboer, che torna a giocare dopo 200 giorni di stop, e toglie Zappacosta. Ma al 2' un lancio di Malcuit lancia Mertens a tu per tu con Musso. Il belga parte dalla sua metà campo e mantiene freddezza davanti al portiere, battendolo con un destro preciso. Rabbiosa la reazione della squadra di Gasperini. Al 7' Maehle crossa per Zapata: palo. Dal corner seguente, Demiral conclude alto di testa. Il Napoli perde anche Lobotka per un fastidio muscolare alla coscia destra: al suo posto Demme.

Nell'Atalanta Ilicic rileva Pessina. I nerazzurri premono, al 14' Mariani concede rigore per un presunto fallo di mano di Rui su tiro dello sloveno. Rivista al Var, però, la decisione cambia: non c'è tocco del portoghese. È un assedio, ci prova anche Demiral di testa su punizione di Malinovskyi: miracolosa la smanacciata di Ospina. Il difensore turco ci riprova col destro (21') nell'inedita posizione da centravanti, su perfetto lancio di Toloi, e stavolta fa centro. Entrano Petagna e Ounas per Mertens e Lozano, il Napoli deve riguadagnare campo ma l'Atalanta non gliene dà il tempo. Al 26' Ilicic libera al tiro Freuler, che insacca con un sinistro di giustezza dal limite. Gli azzurri ci provano con generosità, entra anche Politano per l'assalto finale. Musso è bravo su Malcuit, poi all'ultimo minuto è Petagna a calciare alle stelle il pallone del pareggio, con l'Atalanta forse troppo arretrata a difesa. Ma il piano di Gasperini funziona e l'Atalanta centra il blitz che la proietta in zona scudetto.

Napoli-Atalanta, la cronaca della partita

SECONDO TEMPO

93' - Ottima azione del Napoli che nasce e muore con Petagna. Prima lancia Politano sulla fascia, che crossa in area per Mario Rui, sulla respinta di Ospina l'attaccante partenopeo non riesce a trafiggere Musso e spara alto

91' - Filtrante di Zielinski per Elmas, il macedone entra in area con la palla ma non tenta neanche il tiro chiuso dall'intervento difensivo di Toloi

90' - Quattro minuti di recupero concessi dall'arbitro

85' - Ultimo cambio per Spalletti: dentro Politano, fuori Malcuit

82' - Giallo per Pasalic. La partita di Zapata e Maehle finisce qui, dentro Muriel e Djimsiti

77' - Malcuit ci prova ma Musso è attento

73' - Ancora un cambio per Gasperini che inserisce Pasalic per Malinovskyi

71' - Cambia di nuovo il parziale del Maradona: Freuler, su assist di Ilicic, segna il gol del tris per l'Atalanta e controribalta il risultato

67' - Doppio cambio per il Napoli, fuori Mertens e Lozano, dentro Ounas e Petagna

66' - Gara ancora vibrante a Napoli: Demiral da trequartista riceve palla da Toloi e scatta sul filo del fuorigioco poi trafigge Ospina con un gol che si insacca sotto il sette

64' - Malinovskyi subisce fallo da Malcuit, giallo per il partenopeo e punizione per l'Atalanta. I bergamaschi vicino al pareggio con il colpo di testa di Hateboer che sbaglia di pochissimo

61' - Ilicic ci prova dalla distanza, Mario Rui mette le mani, l'arbitro indica il dischetto ma poi va al Var per rivedere l'azione. Dopo il consulto, il direttore di gara cambia la sua decisione: nessun fallo dell'azzurro

59' - Rrahmani ammonito per fallo su Zapata

56' - Girandola di cambi per le due formazioni: dentro Demme per Lobotka nel Napoli, Gasperini inserisce Ilicic per Pessina

53' - Reazione dell'Atalanta, cross di Mahele per la testa di Zapata. Il colombiano non ha fortuna e trova solo il palo

47' - Mertens tutto da solo (e dalla propria metà campo) batte Musso sul suo palo e ribalta la gara tra Napoli e Atalanta. È 2-1 al Maradona a inizio ripresa

46' - Gara ripresa al Maradona di Napoli. Gasperini mette dentro Hatebour per Zappacosta: nessun problema per il terzino, per l'allenatore piemontese si tratta di una scelta tecnica

PRIMO TEMPO

42' - Il Napoli ha preso coraggio dopo il gol e con Lozano ha provato subito a ribaltare il risultato

41' - Distanze ristabilite a Napoli: Zielinski riceve palla da Mertens, il polacco tira ma Musso respinge, ci ritenta e stavolta non sbaglia. È 1-1 tra la squadra di Spalletti e l'Atalanta

40' - Sviluppo di punizione, Palomino viene murato dal Napoli

39' - Mahele sulla corsa crossa per Zapata che non riesce a ricevere la palla dal compagno

29' - Lozano tenta il tiro, Musso para senza problemi

27' - Anche il Napoli si affaccia di nuovo nell'area avversaria, Mario Rui ci prova ma viene murato dalla difesa dell'Atalanta

25' - Ancora una palla gol per l'Atalanta di Gasperini. Zappacosta ci prova, Ospina respinge su Zapata, il portiere del Napoli riesce a bloccare sul tap-in del colombiano, da cui era nata l'azione pericolosa

23' - Stessa azione fotocopia che ha portato al primo gol: Zapata di sponda per Pessina che non inquadra lo specchio della porta e fa uscire la palla di un soffio

19' - Anche Pessina va vicino al gol con una bella progressione palla al piede. Il tiro del nerazzurro non impensierisce Ospina

17' - Malinovskyi è il primo ammonito della gara per un fallo su Lobotka lanciato in ripartenza, era diffidato: salterà la gara di Verona contro l'Hellas

13' - Lozano vicinissimo al gol del pareggio: l'attaccante azzurro non riesce a trovare il piglio giusto per battere Musso

7' - Malinovskyi porta in vantaggio i suoi su assist di Zapata che fa tutto da solo e poi scarica indietro per il compagno di squadra che non sbaglia dal limite dell'area

5' - È già calda la gara tra gli uomini di Spalletti e quelli di Gasperini. Bel fraseggio del Napoli che arriva a calciare con Mertens, il belga manda alto sopra la traversa dopo una deviazione della difesa bergamasca

1' - Si parte al Diego Armando Maradona nel posticipo del sabato tra Napoli e Atalanta. Obiettivo degli uomini di Spalletti: non sbagliare

 

 

Le formazioni ufficiali

NAPOLI (4-3-3): 25. Ospina; 22. Di Lorenzo, 13. Rrahmani, 5. Juan Jesus, 6. Rui; 2. Malcuit, 68. Lobotka, 20. Zielinski; 11. Lozano, 14. Mertens, 7. Elmas. All. Spalletti.

ATALANTA (3-4-2-1): 1. Musso, 2. Toloi, 28. Demiral, 6. Palomino; 77. Zappacosta, 15. De Roon, 11. Freuler, 3. Mahele; 32. Pessina,18. Malinovskyi; 91. Zapata. All. Gasperini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA