NAPOLI

L’Atalanta sbatte su Ospina: 0-0 contro il Napoli nel primo round della semifinale

Mercoledì 3 Febbraio 2021
Napoli-Atalanta, diretta dalle 20.45. Le probabili formazioni: Lozano centravanti, recupera Romero

Zero a zero al Maradona, la qualificazione alla finale di Coppa Italia si deciderà a Bergamo. Meglio l'Atalanta, più pericolosa e vicina al gol in più circostanze. Maluccio il Napoli, snaturato dall'allenatore per contenere l'urto avversario ma poco o nulla pericoloso in avanti. La novità tattica proposta da Gattuso è il passaggio alla difesa a tre, già vista negli ultimi minuti del match contro il Parma. Davanti a Ospina il centrale è Maksimovic con Manolas e Koulibaly ai suoi fianchi, diga mediana formata da Bakayoko e Demme con Di Lorenzo e Hysaj sulle fasce. Insigne parte a sinistra nel tridente ma si accentra spesso, quasi nella posizione da trequartista, mentre Lozano e Politano si alternano nel ruolo di centravanti e di ala destra. Stesso schieramento per Gasperini, che però gioca con un trequartista puro, Pessina, alle spalle di Muriel e Zapata. A destra c'è spazio per Maehle, a sinistra per Gosens. In difesa recuperato Romero, negativo al tampone.

Pagelle Napoli-Atalanta, Ospina vola, Pessina sfiora il gol vittoria

 

Col nuovo assetto il Napoli fa fatica a costruire. Mancano i punti di riferimento in avanti e il pressing alto dei nerazzurri costringe spesso all'errore in fase di impostazione. La prima chance, comunque, è di marca azzurra: destro dal limite di Insigne al 7', Gollini devia in corner. Poi, però, è l'Atalanta a piantare le tende nella metà campo avversaria. Le occasioni più pericolose nella parte centrale del primo tempo. Al 22' Muriel lancia Pessina che si fa parare il tiro da Ospina in uscita, poi è Freuler due volte a mancare il bersaglio. Al 29' Toloi, che ha libertà di avanzare visto che il Napoli non ha attaccanti di peso da marcare, riceve palla da Pessina e, da due passi, spedisce incredibilmente a lato di destro. Altra chance al 37': Muriel riceve palla in area e spara in porta col destro, ma conclude alto. Romero, intanto, rimedia un giallo pesante: salterà il ritorno. Il Napoli si rivede in avanti solo in chiusura di frazione, quando Politano trova Demme in area e la conclusione del tedesco, deviata da un difensore, si spegne di poco a lato. La ripresa si apre con una nuova chance per l'Atalanta: Muriel non riesce a superare Ospina in uscita, anzi lo travolge. La squadra di Gasperini mantiene una certa supremazia territoriale, manca però di incisività sotto porta. Il Napoli si limita a contenere, anche quando Gattuso inserisce forze fresche. Demme deve uscire dopo una pallonata in pieno volto e qualche attimo di paura, con lui lasciano il campo Politano e Insigne, stremato. Entrano Elmas, Petagna e Zielinski, ma i nerazzurri - con Ilicic e Pasalic per Pessina e Muriel - continuano a dettar legge. Dentro anche Lammers per Zapata, mentre tra gli azzurri Osimhen rileva Lozano. Il Napoli chiude col 3-5-2, ma senza acuti. Tante ombre nella prestazione degli azzurri, ma lo 0-0 è risultato prezioso in vista del ritorno, in cui gli orobici potrebbero rimpiangere le tante occasioni non capitalizzate in trasferta.

.

LEGGI LA CRONACA

 

 

Ultimo aggiornamento: 23:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA