Il Montespaccato e il secondo posto
Ferazzoli: «Possiamo fare di più»

Martedì 5 Novembre 2019 di Federico Feliciello
Fabrizio Ferazzoli, tecnico del Montespaccato Savoia
Per il Montespaccato Savoia è arrivato il terzo successo consecutivo, maturato su un campo difficile e contro un Anzio molto organizzato. Il 3-0 firmato nell’arco di cinque minuti nella ripresa (tra il 25’ e il 30’) dalle reti Proietti, Mastrosanti e Belardo è il segnale di una risposta importante da parte dei ragazzi di Fabrizio Ferazzoli che stanno facendo passi da giganti verso la vetta. Gara determinata dagli ingressi di De Domincis e Belardo, due soliti titolari che il tecnico del Montespaccato ha deciso in quest’occasione di far subentrare nel secondo tempo azzeccando la mossa vincente. «Non posso che essere contento per la prestazione – commenta Ferazzoli – Siamo andati molto meglio nel secondo tempo rispetto a un primo tempo dove sicuramente abbiamo creato di meno, ma nel complesso non abbiamo subito praticamente nulla. Ancora una volta, come è avvenuto in altre gare, hanno fatto la differenza i cambi, a testimonianza del valore di un gruppo in cui tutti devono sentirsi importanti».

Un tris di “Talento e Tenacia” che ha proiettato i ragazzi del Montespaccato al secondo posto in classifica, alle spalle del Real Monterotondo Scalo distante 3 punti, confermandosi come una realtà ambiziosa. Ferazzoli è ben consapevole che non bisogna esaltarsi e c’è ancora tanto da fare e da lavorare: «Dobbiamo volare bassi e stare sereni. Ho una squadra giovane che se si esalta troppo rischia di perdere la concentrazione. Al momento tutto sta girando per il verso giusto, abbiamo il migliore attacco con 23 reti, veniamo da 5 risultati positivi, di cui 3 successi consecutivi, ma dobbiamo essere consapevoli che siamo ancora all’inizio e non dobbiamo guardare la classifica. La mentalità dei ragazzi deve essere quella di pensare partita per partita».

Fermo e irremovibile nelle proprie convinzioni, mister Ferrazzoli si aspetta ancora di più dai suoi ragazzi: «Sono soddisfatto di quello che abbiamo fatto fino ad ora, anche se ritengo che la squadra abbiamo espresso solo 30-40 % delle sue potenzialità. Il cammino è ancora lungo e possiamo migliorare ancora tanto. Mi aspetto margini da crescita da parte di tutti i ragazzi che possono contribuire di conseguenza al miglioramento del collettivo. Dobbiamo proseguire sulla strada che abbiamo intrapreso, lavorando sempre con testa bassa ed umiltà».

Non solo campionato, ma il Montespaccato è anche in lotta per la Coppa Italia e vuole ben figurarsi. Nel turno di mercoledì valevole per gli ottavi di finale, la squadra di Ferazzoli affronterà nella sfida di andata in casa il Villalba di Leone e l’obiettivo è quello di arrivare fino in fondo: «È una competizione a cui sia io che la società teniamo moltissimo. Come abbiamo fatto nello scorso turno dobbiamo interpretare l’impegno con la massima attenzione. Ho a mia disposizione una rosa ampia e posso dare possibilità anche a chi ha giocato di meno fino a questo momento, ma chi scenderà in campo sa bene che dovrò farlo con la massima determinazione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma