Montespaccato, Monnanni avverte:
«Con la Tivoli non sarà decisiva»

Sabato 8 Febbraio 2020 di Federico Feliciello
Massimiliano Monnanni
Una sfida per sognare in grande. Il Montespaccato si appresta ad affrontare il Tivoli in quello che sarà la partita della domenica con lo scontro al vertice tra le due capoliste del girone A di Eccellenza e per la squadra di Fabrizio Ferazzoli ci sarà la possibilità di restare sola al vertice e di continuare il proprio sogno. Il presidente Monnanni è ben consapevole che questa partita non sarà decisiva: «Siamo felici perché intorno alla squadra e al quartiere di Montespaccato si è creato un clima di grande entusiasmo e tranquillità, ma la sfida con il Tivoli non sarà determinante. Mancano ancora tante gare alla fine e può succedere di tutto».

Per il Montespaccato è una sorpresa ritrovarsi lì in alto a questo punto della stagione: «Noi non siamo partiti con questo obiettivo ad inizio stagione – afferma Monnanni – ma è chiaro che i risultati raggiunti ci portano a sperare in un qualcosa di magico. Ce la giocheremo fino all’ultimo contro il Tivoli e il Real Monterotondo Scalo ed è un imperativo provarci anche per il quartiere, per il quale si tratterebbe di una storia di riscatto. Rispetto alle nostre avversarie abbiamo una situazione differente perché i nostri obiettivi li stiamo raggiungendo nelle attività del sociale in cui siamo coinvolti e di fronte c’è una corazzata come il Tivoli che la promozione in serie D l’ha dichiarato come obiettivo e ha un’organizzazione tale per raggiungerla».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma