Qatar 2022, la guida alle squadre: il Belgio

Qatar 2022, la guida alle squadre: il Belgio
3 Minuti di Lettura
Sabato 19 Novembre 2022, 18:30 - Ultimo aggiornamento: 30 Novembre, 13:50

La generazione d’oro del Belgio si presenta alla manifestazione forte del suo secondo posto nel ranking FIFA e della terza posizione all’ultimo Mondiale. In Brasile e nelle precedenti due edizioni degli Europei è sempre arrivato ai quarti di finale, ma per Martinez potrebbe essere l’ultima possibilità di sfruttare il potenziale magico che questo decennio gli ha riservato. Qualche perdita rilevante c’è già stata, Vincent Kompany non c'è più, nemmeno Thomas Vermaelen, che sarà in panchina come assistente tecnico. Le opzioni in difesa non sono troppo incoraggianti ma l’attacco riserva sempre sorprese: De Bruyne, Hazard (il cui impegno sarà centellinato) e Lukaku.

I convocati

Portieri: Koen Casteels (Wolfsburg), Thibaut Courtois (Real Madrid), Simon Mignolet (Club Brugge)

Difensori: Toby Alderweireld (Anversa), Zeno Debast (Anderlecht), Leander Dendoncker (Aston Villa), Wout Faes (Leicester), Arthur Nicolas Theate (Rennes), Jan Vertonghen (Anderlecht).

Centrocampisti: Yannick Carrasco (Atletico Madrid), Timothy Castagne (Leicester), Thorgan Hazard (Borussia Dortmund), Thomas Meunier (Borussia Dortmund), Kevin De Bruyne (Manchester City), Amadou Onana (Everton), Youri Tielemans (Leicester), Hans Vanaken (Club Brugge), Axel Witsel (Atletico Madrid).

Attaccanti: Michy Batshuayi (Fenerbahce), Charles De Ketelaere (Milan), Jeremy Doku (Rennes), Eden Hazard (Real Madrid), Romelu Lukaku (Inter), Dries Mertens (Galatasaray), Lois Openda (Lens), Leandro Trossard (Brighton).

L’allenatore

Roberto Martinez. Spagnolo, è in carica dal 2016. Prima ha sempre allenato in Inghilterra dove nel 2013 ha vinto una FA Cup col Wigan. Il suo futuro è ancora incerto: il contratto scade a fine anno (attualmente unisce la carica di direttore tecnico a quella di allenatore della nazionale nella Federazione belga, pieni poteri). Abituato alle critiche, vive tra intervisti e conferenze stampa frizzanti. Con i campioni che ha il privilegio di allenare ha portato il Belgio dove faticava ad arrivare, ora cercherà ancora una volta di sovvertire i pronostici.

La stella

Kevin de Bruyne. Per molti il talento del Manchester City è il miglior centrocampista al mondo. Con Hazard e Lukaku spesso assenti si è ulteriormente consolidato come leader in campo, detta ritmi e tempo di gioco che dipendono dalle sue idee. Nelle ultime 10 partite ufficiali ha preso parte a 8 gol su 18. In Nazionale non gioca sempre con la massima libertà e alcune delle sue migliori gare sono state realizzate da interno di centrocampo, Martínez lo proporrà dietro la punta. Spazio alla fantasia.

Undici titolare

Courtois; Dendoncker, Alderweireld, Vertonghen; Meunier, Witsel, Tielemans, Carrasco; De Bruyne, E. Hazard; Lukaku

© RIPRODUZIONE RISERVATA