Milan, si riparte da Firenze. Pioli: «Non sappiamo se Ibra ha i 90', ma ci aiuterà tanto»

Milan, si riparte da Firenze. Pioli: «Non sappiamo se Ibra ha i 90', ma ci aiuterà tanto»
di Salvatore Riggio
2 Minuti di Lettura
Sabato 20 Marzo 2021, 14:44

Archiviata l’eliminazione agli ottavi di Europa League, il Milan riparte dalla trasferta con la Fiorentina. Non c’è da fallire l’obiettivo quarto posto. «Non so se Ibrahimovic ha i 90’, ma ci darà tanto», ha detto Stefano Pioli.

Europa League. «Per noi è stato un dispiacere forte, ma siamo usciti da questa eliminazione ancora più consapevoli delle nostre qualità e che a certi livelli i particolari fanno la differenza».

Passato fiorentino. «A Firenze ho vissuto tanto da giocatore e allenatore, poi quanto successo con la tragedia di Davide, sono cose che ti lasciano il segno. Non sarà mai una partita normale».

Fiorentina. «Firenze e la Fiorentina sono più di un avversario. L’anno scorso ho ricevuto un’accoglienza che mi aveva riempito di gioia».

Ibrahimovic. «Zlatan ha sfruttato il minutaggio di giovedì, non sappiamo se avrà i 90’, ma la sua presenza è importante, ci darà tanto».

Parole di Zlatan. «Mi sono piaciute tantissimo. Non poteva dire altro. Noi dobbiamo puntare il massimo, mancano 11 giornate, siamo lì in piena lotta e dobbiamo provare a vincerle tutte, giocando al massimo ogni gara».

Calhanoglu. «Il covid e gli infortuni ti impediscono di essere brillante, Calhanoglu è un giocatore importante. Sta cercando di ritrovare la miglior situazione psicofisica, lo farà presto e tornerà a essere determinante».

Infortuni. «Le stagioni sono queste, sapevamo che avrebbe potuto essere una stagione impegnativa. Sino a oggi eravamo la squadra che aveva giocato di più. Sento che la squadra ha superato il momento delicato, le ultime prestazioni sono state da squadra forte, ha perso per episodi ma non ha fatto mancare convinzione e qualità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA