Milan, torna Ibrahimovic per la Champions. Pioli: «Fondamentale il suo ritorno»

Milan, torna Ibrahimovic per la Champions. Pioli: «Fondamentale il suo ritorno»
di Salvatore Riggio
3 Minuti di Lettura
Venerdì 30 Aprile 2021, 14:47 - Ultimo aggiornamento: 15:01

Torna Ibrahimovic per la rincorsa Champions. Il Milan non può fallire l’obiettivo quarto posto. Contro il Benevento serve una vittoria, dopo le due sconfitte di fila contro Sassuolo e Lazio. «Dobbiamo essere più compatti e determinati», la ricetta di Stefano Pioli.

Milan. «Si discute tanto. Abbiamo fatto un grandissimo girone di andata, mentre nel ritorno stiamo facendo meno bene. Dobbiamo essere più compatti e determinati».

Milan, qui Ibra: «Ho dimostrato che l'età non conta. La Champions? Dobbiamo crederci»

Cattiveria. «Per me tre cose sono importanti. Bisogna avere qualità di gioco, spirito di gruppo e mettere in campo un grande cuore. Se veniamo meno in queste tre cose diventa più difficile ottenere certi risultati».

Momento. «Abbiamo passato momenti felici e positivi, dobbiamo dimostrare che sappiamo superare anche quelli difficili. Ho visto una squadra determinata».

Maldini e società. «Il supporto del club non è mai mancato. Sono persone che sanno cos’è il calcio, sanno che le stagioni così difficili passano anche da momenti delicati. La loro vicinanza ci aiuta ed è importante».

Ibrahimovic. «Sappiamo tutti quanto sia importante per noi sia dal punto di vista tecnico che della personalità. Siamo contenti che sia tornato a disposizione».

Milan, Pioli: «Superlega? Non è il momento di pensare ad altro, vedremo in futuro»

Futuro. «Sono in un grande club e quindi le aspettative sono alte. Ora pensiamo alle ultime partite, poi faremo tutte le valutazioni. Io sono convinto di quello che sto facendo e del mio lavoro. Vado avanti per la mia strada».

Parola d’ordine. «Energia. Dobbiamo avere una grande energia dentro. Sapevamo che sarebbe stata una stagione difficile, siamo qui a giocarci il nostro obiettivo e quindi serve grande energia. Le ultime due sconfitte ci hanno fatto male, ma dobbiamo credere in noi e nelle nostre qualità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA