Milan, Montella: «Gioco ok, ma le espulsioni non le accetto»

Sabato 27 Agosto 2016 di Redazione Sport
Abbiamo regalato due espulsioni e queste cose non le accetto: già in 10 si era complicata, in nove la montagna non si poteva più scalare». Così Vincenzo Montella esprime la propria amarezza, a Premium sport, su come è maturata la sconfitta, per 4-2, del Milan sul campo del Napoli. «Dal punto di vista del gioco sono soddisfatto - sottolinea il tecnico dei rossoneri - abbiamo concesso nel primo tempo un pò troppo al Napoli, ma abbiamo reagito da grande squadra. L'obiettivo è portare la squadra a rendere tutta la partita come ha reso nel secondo tempo, prima dell'espulsione. Non era facile riprendere una partita del genere, contro una squadra come il Napoli. Ci manca un pò d'equilibrio ma, a parte il primo gol, gli altri sono stati abbastanza casuali - riconosce Montella - compresi quelli contro il Torino: abbiamo qualche calo di tensione, ma certe volte devi fare i conti anche con la qualità degli avversari». «Niang? Reina è stato scaltro nel cercarlo - commenta Montella - ma, nel calcio, queste situazioni esistono e a volte ti fanno anche vincere le partite. Gomez? Ha giocato poco con la squadra, è un giocatore che può crescere moltissimo. Un giudizio sul mercato? Non è ancora finito, per ora ho qualche amarezza in più rispetto a quello che poteva succedere e non è successo dal mercato, quindi non ci penso. Obiang, Baselli o Rincon? I giocatori che ho a disposizione sono più forti» Ultimo aggiornamento: 23:41


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma