Milan, Bonucci: «Non sono soddisfatto di me stesso»

Milan, Bonucci: «Non sono soddisfatto di me stesso»
1 Minuto di Lettura
Mercoledì 27 Settembre 2017, 13:43

«Non sono soddisfatto del mio rendimento sin qui. Ho commesso diversi errori di precisione, dentro di me c'è la voglia di rispondere in campo su quello che si è detto. Le critiche sono uno sprone per migliorare, inizierò a farlo da oggi». Il difensore del Milan Leonardo Bonucci si esprime così sul suo inizio di stagione: «Quando ho scelto il Milan sapevo benissimo che ci potevano essere delle difficoltà -aggiunge Bonucci in conferenza stampa alla vigilia del match d'Europa League con il Rijeka-. La società ha mandato un messaggio per tutti, per loro stessi, per l'allenatore, per me che sono il capitano: il Milan deve tornare ad essere il Milan. La società ha fatto capire che quest'anno non c'è tempo per guardarsi indietro, ma bisogna pensare solo a portare il Milan in Champions e a lottare per le prime posizioni».

L'ex giocatore della Juventus torna poi sulla sconfitta di domenica con la Sampdoria: «Siamo una squadra nuova, era normale che potessero succedere certe cose. Dobbiamo imparare a non pensare a quello che è stato fatto nella partita precedente ma subito alla partita successiva. Quella di Genova è stata una lezione importante per noi. Sono proprio questi momenti che devono suscitarci una reazione e stimolare la mente e il corpo ad andare oltre i propri limiti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA