Milan, pareggio all'ultimo respito con la Juve. La Roma messa ko

Domenica 17 Novembre 2019 di Giuseppe Mustica
FLORENTIA-ROMA 2-1
 
La Roma ha perso una grande occasione per avvicinarsi alla testa della classifica. Seconda sconfitta in campionato per le ragazze di Bavagnoli che però, per quanto prodotto durante la partita, almeno un pareggio lo avrebbero meritato. Ma la frenesia e la poca precisione negli ultimi 16 metri sono costate care alle giallorosse che non sono riuscite a riprendere una gara che s’è messa subito in salita per via del gol dell’ex Res Roma Melania Martinovic che ha sfruttato un errore di Swaby per battere l’incolpevole Ceasar. La Roma però non ha risentito dello svantaggio ed ha cercato subito di rimettere la partita sui binari giusti. Vicinissima al pareggio c’è andata la svizzera Bernauer, ma la traversa gli ha negato la gioia del gol. A inizio ripresa la squadra di Ardito ha trovato il gol che ha deciso il match grazie a Kelly. Le giallorosse, questa volta, sono andate in confusione rischiando di capitolare in diverse occasioni. Poi, l’entrata in campo di Bonfantini ha ridato linfa alle capitoline. Therstrup e proprio la neo entrata hanno avuto due occasioni clamorose per riaprire la sfida ma entrambe hanno sbagliato due conclusioni che sembravano semplici. Allora ci ha pensato la francese Thomas ad appoggiare in rete l’assist di Giugliano quando mancavano 25’ al termine. Da quel momento in poi è stato un assedio nella metà campo toscana ma, come detto, è mancata quella tranquillità nelle ultime scelte e la precisione a pochi metri dalla porta. Roma che comunque rimane a quattro lunghezze dalla Juve e domenica al Tre Fontane ci sarà proprio una delle sfide più belle del campionato. Un Roma-Juve che promette scintille e spettacolo. 
 
 
MILAN-JUVENTUS 2-2
 
All’ultimo respiro la zuccata di Vitale scatena la gioia di Maurizio Ganz. Un pareggio che rende felice soprattuto il Milan perché arrivato proprio nell’ultimo pallone utile della partita. Una gara dura quella vista al Brianteo di Monza davanti a 3500 spettatori. E, quando la Juve assaporava già il gusto della sesta vittoria consecutiva, è arrivato l’insperato pari per le rossonere. Il pareggio alla fine è il risultato più giusto per quello visto in campo. Il Milan è partito a mille e nello spazio dei primi due minuti di gioco ha avuto altrettanti occasioni con Valentina Giacinti: nella prima è stata strepitosa Giuliani. Nella seconda l’attaccante rossonera è stata fermata dalla traversa. Al 20’ poi, nella prima vera occasione, la Juve è passata grazie all’autorete di Fusetti che ha spedito alle spalle di Korenciova un cross radente di Cernoia indirizzato a Rosucci. Nella ripresa è arrivato il pari immediato di Conc – quarto centro stagionale per la centrocampista del Milan che prima della partita è stata premiata come miglior calciatrice del mese di ottobre – che ha sfruttato un’indecisione della retroguardia rossonera. A 10’ dal termine il diagonale di Staskova sull’assist sempre di Cernoia sembrava aver definitivamente indirizzato la sfida verso Torino. Ma nel 3’ di recupero Vitale ha tenuto vivo il campionato. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma