Milan e Ibrahimovic, che sospiro di sollievo: integro il tendine di Achillle

Martedì 26 Maggio 2020 di Salvatore Riggio
Zlatan Ibrahimovic, il Milan e Stefano Pioli possono tirare un sospiro di sollievo. Lo svedese ieri aveva riportato una lesione del muscolo soleo del polpaccio destro, ma «il tendine achilleo è perfettamente integro», ha fatto sapere il club di via Aldo Rossi. Un nuovo esame sarà effettuato tra 10 giorni. Per l’attaccante si stima uno stop di circa un mese. Nella seduta di ieri, a Milanello, Ibrahimovic aveva sentito una forte fitta al polpaccio. Un infortunio che l’attaccante aveva patito tra gennaio e febbraio, ma che era riuscito a gestire al meglio e rientrare in tempo subito. Quello di ieri sembrava potesse chiudere anzitempo la stagione di Zlatan e la sua seconda avventura in rossonero. Difficilmente, infatti, l’attaccante resterà per un altro anno al Milan, visti i difficili rapporti con l’ad della società, Ivan Gazidis, dopo l’addio di Zvonimir Boban e il quasi addio di Paolo Maldini, sempre più in bilico. Per lo svedese due ipotesi a momento: un trasferimento al Bologna dall’amico Sinisa Mihajlovic o un ritorno in patria per giocare nell’Hammarby, club del quale detiene un pacchetto delle quote di minoranza e con il quale si è allenato in questo periodo di lockdown prima di fare ritorno in Italia.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani