Milan, da Piatek a Suso: c'è una squadra sul calciomercato

Venerdì 10 Gennaio 2020 di Eleonora Trotta
Crisi in campo e nel calciomercato: il Milan continua a collezionare flop e disagi finanziari, rivelati anche dai recenti movimenti del club. E sulla copertina delle operazioni fallimentari c’è proprio una delle ultime uscite dei rossoneri: la cessione di Mattia Caldara. Con zero presenze in campionato, il difensore torna all’Atalanta in prestito per 18 mesi con diritto di riscatto a 15 milioni. In sintesi, i bergamaschi riportano a casa gratuitamente un giocatore per il quale hanno incassato 36 milioni di euro.  Un panchinaro di lusso come Reina, stipendio di oltre 3 milioni all’anno, ha trovato invece l’accordo con l’Aston Villa in attesa del via libera da Boban e Maldini, che ieri hanno ufficialmente iniziato la ricerca del suo sostituto. Bocciato pure l’investimento da 70 milioni complessivi di Piatek e Paqueta dello scorso gennaio. I rossoneri sperano di vendere l’attaccante polacco in Premier (il Tottenham è in pressig), mentre il secondo ha chiesto di essere ceduto al Psg, dove ritroverebbe proprio Leonardo. Poi c’è una schiera di rimandati dal valore dimezzato: Castillejo, Suso e Kessie. Nel frattempo, Borini si è trasferito al Verona e Rebic, altro flop estivo, è al passo d’addio appena sei mesi dopo il suo arrivo. Il croato verrà seguito da Ricardo Rodriguez. 

GIROUD C'E'
Difficoltà anche sul fronte entrate. Perché dopo le perplessità di Todibo, Boban ha dovuto ripiegare su altri centrali come Kjaer. Riflessioni in corso anche su Politano. L’esterno offensivo, accostato anche a Fiorentina e Napoli, si è proposto al club rossonero tramite il suo agente, Davide Lippi. L’Inter adesso aspetta una proposta concreta. I nerazzurri, intanto, hanno registrato la forte volontà di Young di lasciare a gennaio lo United. Desiderio simile per Giroud (resta valida l'intesa di due anni e mezzo) ed Eriksen. Il danese ha più di una parola con Marotta in vista di giugno, ma le parti sono al lavoro per anticipare subito l'affare. Marotta non interrompe, poi, i contatti con l’entourage di Vidal, anche se ieri Valverde ha mandato un segnale importante, schierando il centrocampista dal 1’ nella Supercoppa spagnola.
A proposito di ritorni, è fatta per quello di Cutrone dal Wolverhampton. Affare da 18 milioni tra prestito (di 18 mesi) e riscatto. Oggi le visite mediche. Chiusa pure l’operazione Lobotka-Napoli: al Celta Vigo 21 milioni più bonus. Ieri, test per Demme.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Divisioni a due cifre: ricordate? Incubo per studenti (e genitori)

di Veronica Cursi

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma