Milan-Atletico Madrid: probabili formazioni, orario e dove vederla in tv e diretta streaming

Milan-Atletico Madrid: probabili formazioni, orario e dove vederla in tv e diretta streaming
4 Minuti di Lettura
Lunedì 27 Settembre 2021, 19:51

Questione di atmosfera, cori, urla, amore che non ha un confine e non lo trova. Questione di Milan e di Champions League, appunto. Quella storia e quei colori che semplicemente si miscelano, incastrandosi perfettamente e spesso con la coppa dalle grandi orecchie in mano al capitano di turno, rossonero ovviamente. È per questo che non è concepibile che il 28 settembre 2021 sia un giorno come gli altri, non per i Diavoli di Milano. Eh sì, perché dopo anni di astinenza da quelle emozioni esclusive e da quella musichetta che cambia chip e trasforma gambe, tecnica e risultato, tipo Metamorfosi ovidiane e non solo, domani San Siro tornerà a brillare, risuonare ed esplodere in una maniera tutta milanista. E perdutamente milanista. E non contro un avversario qualsiasi, non in una partita qualsiasi.

Quell'Atletico Madrid, di quel Diego Pablo Simeone, un po' troppo nerazzurro che era stato, destino vuole, l'ultimo avversario degli uomini di Stefano Pioli nell'Europa che conta. E non sarà lì a far da vittima sacrificale, anzi. Giusto così. Peccato, ma non tanto per la fame implacabile di un tecnico avido di vittorie a tutti i costi, ma per le assenze illustri sul piatto. Ecco le probabili formazioni.

Milan-Atletico Madrid, le probabili formazioni

Al centro dell'attacco, infatti, non ci sarà Zlatan Ibrahimovic: arrivederci, a dopo la sosta, al Verona o al Porto, forse. E anche Olivier Giroud, un altro che con le coppe e le partite che pesano ha un certo feeling, quasi una predilezione, non è al meglio: solo panchina. Il tecnico rossonero, però, ha le sue certezze, guai a sottovalutarlo: Ante Rebic, e senza paura, al centro dell'attacco e un terzetto sulla trequarti che in Serie A è quasi una filastrocca. Leao-Diaz-Saelemaekers o, se preferite, Saelemaekers-Diaz-Leao, da destra a sinistra. Cambia poco, al contrario di Simon Kjaer. Il difensore, che eroe sa esserlo e ce l'ha dimostrato, tornerà nel cuore della difesa e terrà per mano Davide Calabria, uno che sa cosa vuol dire essere milanista, ma non in serate del genere. Lo imparerà presto, a furia di discese sulla fascia. Quelle di Theo Hernandez, semplicemente inamovibile e destabilizzante, quasi consolatorio per qualità, ritmo e talento. E una sciagura per gli avversari. Talento che in difesa fa rima con Fikayo Tomori, atteso anche alla prova Champions League. Davanti a loro, un Sandro Tonali in formissima e un Franck Kessie che, al netto dei 'bisticci' per il rinnovo di contratto, vorrà svelare, a suon di dominio, tutto il suo talento.

Una notte da campioni, una notte da Luis Suarez. E lui è una garanzia al centro dell'attacco e in serate del genere: Kjaer e compagni sono avvertiti. Al suo fianco, un Antoine Griezmann che ancora fa fatica a ritrovarsi del tutto e a ritrovare la sintonia giusta con l'ambiente dei materassai e quindi un po' anche con se stesso. A centrocampo, quel Rodrigo De Paul che nel nostro campionato ha lasciato un ricordo splendido e che forse ci manca anche un po', al fianco di Marcos Llorente. Sugli esterni agiranno Yannick Ferreira Carrasco e Angel Correa. La difesa è rigorosamente a quattro: Kieran Trippier e Mario Hermoso ai lati, Stefan Savic e José Gimenez al centro. Pronti a lottare, come sempre. Ma non sanno che, una volta partita la musichetta, a San Siro sponda rossonera, la tradizione prende il sopravvento e la magia avvolge calciatori, panchina e spalti in un tutt'uno che - spesso - termina con l'intenso sapore della vittoria. E della sorpresa, che fa scacco con la gioia della Champions.

 

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kjaer, Tomori, Theo Hernandez; Tonali, Kessie; Saelemaekers, Brahim Diaz, Rafael Leao; Rebic. All. Stefano Pioli

ATLETICO MADRID (4-4-2): Oblak; Trippier, Savic, Giménez, Hermoso; Correa, De Paul, M. Llorente, Carrasco; Griezmann, L. Suárez. All. Diego Pablo Simeone

Dove vederla in tv e diretta streaming

La partita delle 21:00 di San Siro tra Milan e Atletico Madrid sarà visibile in chiaro su Canale 5, ma sarà disponibile anche su Sky Sport Uno, al numero 201 del satellite e 472 e 482 del digitale terrestre, e su Sky Sport, canale 252 del satellite. In streaming, il big match di Champions League si potrà guardare su SkyGo e NowTv, oltre che su Infinity+.

© RIPRODUZIONE RISERVATA