Messi e il primo rosso col Barcellona: 753 presenze dopo e in una finale persa ai supplementari

Lunedì 18 Gennaio 2021 di Giuseppe Mustica
Messi e il primo rosso col Barcellona: 753 presenze dopo e in una finale persa ai supplementari

Dal 2001 ad oggi, mettendoci in mezzo 753 presenze e quasi 6mila giorni (e 730 reti). Prima di ieri sera non era mai successo. Ma c'è sempre una prima volta. Leo Messi nella finale di Supercoppa di Spagna che la sua squadra ha perso contro l'Athletic Bilbao ha rimediato il primo cartellino rosso della sua carriera con la maglia blaugrana addosso. Buttato fuori al minuto 121: nel recupero dell'extra time di una partita che il Barcelona conduceva grazie alla doppietta di Griezmann fino al 90' e che invece ha perso. Un gesto rivisto dal Var e che ha portato l'arbitro a prendere la decisione. Rosso diretto, testa bassa nel passare di fianco a Koeman e primo trofeo evaporato. Il destino ha voluto che la "vittima" fosse Villalibre, colui che al 92' ha ristabilito la parità portando la partita ai supplementari e poi definitivamente ribaltata dalla squadra di Marcelino. 

TENSIONI E RINNOVO

Non è la prima espulsione in carriera per Messi: cartellino rosso però sventolatogli in faccia solamente con la maglia dell'Argentina e per due volte. La prima al debutto assoluto con l'albiceleste contro l'Ungheria in amichevole. Ed è anche da record perché è arrivata 43 secondi dopo il suo ingresso in campo per una manata, come ieri sera. Poi è successo anche nel 2009 in Copa America, dopo un diverbio con una conoscenza del calcio italiano, Medel. Scambio di opinioni molto acceso tra i due - nella finale di consolazione - e rosso per entrambi. Ma l'espulsione va oltre il fatto calcistico. È segno palese della tensione che vive l'argentino in questo momento. Con le elezioni del nuovo presidente inizialmente previste per il 24 gennaio rinviate per Covid, e con il contratto in scadenza a giugno del quale ancora non si è parlato. E non sarà possibile farlo fin quando il Barcellona non avrà il nuovo assetto societario. Un momento cupo mai vissuto fino ad ora. 753 presenze e quasi 6mila giorni dopo. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA