Parte il calciomercato: l'Italia torna a piacere all'estero

Lunedì 1 Luglio 2019 di Eleonora Trotta
L’antipasto si è rivelato ricco e variegato. Un gustoso preludio di una promettente abbuffata di calciomercato internazionale, che parte ufficialmente oggi per chiudere il 2 settembre. Il neo bianconero Rabiot, de Ligt, James Rodriguez, Theo Hernandez, Lukaku sono solo alcuni dei protagonisti stranieri di questa sessione catturati dalla nostra Serie A. E prenotati con largo anticipo rispettivamente da Juve (i primi due), Napoli, Milan e Inter. Ad un anno di distanza dallo sbarco di CR7, il campionato italiano si conferma così affascinante anche per i giocatori più richiesti sul calciomercato. Basti pensare alla concorrenza che la Juventus ha dovuto affrontare per ottenere, nelle scorse settimane, il sì dalla mamma-agente di Rabiot. Un assenso festeggiato in grande stile negli uffici del ds bianconero, convinto estimatore del talento classe ’95, tanto da organizzare numerose missioni a Parigi per trattare con la bizzarra mamma-agente del calciatore, Veronique. 

SBARCO A TORINO
Arrivato ieri pomeriggio a Torino, il francese oggi sosterrà le visite mediche prima di firmare il quadriennale da 9 milioni a stagione bonus inclusi (in aggiunta ai 10 di commissione). Un altro acquisto cosiddetto a ‘zero’, che arricchisce la collezione degli arrivi low cost a centrocampo composta da Emre Can, Pirlo, Khedira, Ramsey e Pogba. Proprio quest’ultimo, corteggiato anche dal Real Madrid, sogna di tornare a Torino grazie ai buoni uffici del suo procuratore, Mino Raiola. Intanto l’attivissimo procuratore italo-olandese sta portando avanti con ottimi risultati l’operazione Juve-de Ligt. Il centrale olandese ha dato il suo assenso ad un contratto da 12 milioni a stagione bonus compresi e aspetta solo l’ultimo ok dall’Ajax – d’accordo con la Juventus sulla base di 70 milioni di euro per il cartellino – per legarsi ufficialmente ai Campioni d’Italia.
 
COLPI REAL, GIRO DI PORTIERI
Sarà anche la settimana di James Rodriguez al Napoli. Il fantasista colombiano si è promesso dai primi di giugno al club campano, ma per il brindisi si attende l’ultimo accordo tra gli azzurri e il Real Madrid sulla formula, presumibilmente un prestito oneroso con riscatto tra i 35 e 40 milioni che diventerà obbligo al raggiungimento di determinati obiettivi. Saluteranno il Real Madrid pure Theo Hernandez, bloccato dal dt Milan e atteso in Italia per i controlli di rito, e Ceballos, altro obiettivo del club rossonero targato Maldini. In uscita tiene invece banco il futuro di Donnarumma. 

ROSSONERI ATTIVI
L’offerta del Psg di Areola più 20 milioni di euro non soddisfa i meneghini, che per l’estremo difensore ne chiedono almeno 50. Non si esclude anche un ritorno della Juventus sul giocatore 20enne, considerando le richieste dello United per Szczesny. Il rientro di Buffon come secondo allontana infine Perin: l’ex Genoa è stato accostato a Fiorentina, Roma (forte però su Pau Lopez), Lazio e allo stesso Milan, orientato però a dare maggiore spazio a Reina.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vacanze con i figli: ostaggi della trap in auto e pure delle dritte degli youtuber

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma