Walter Mazzarri fa il manager. Non di calcio, ma di ville di lusso. Con un target alto

Walter Mazzarri fa il manager. Non di calcio, ma di ville di lusso. Con un target alto
di Marino Petrelli
3 Minuti di Lettura
Sabato 3 Luglio 2021, 20:30

Non allena dal febbraio 2020, ma non è rimasto con le mani in mano. E, in attesa di una nuova esperienza calcistica, ha una nuova vita lavorativa: il manager di ville di lusso in affitto. Con un target molto alto. Walter Mazzarri, ex allenatore di Napoli, Inter e Torino, ha raccontato la sua nuova attività definendosi «soddisfatto e molto impegnato nel settore». «Ho voluto misurarmi con l'economia, sfruttando gli insegnamenti di imprenditori importanti che ho avuto come presidenti, Cairo e De Laurentiis, in particolare - ha raccontato a Il Corriere dello Sport -. Ho già ospitato vip, personaggi dello spettacolo. Tutti entusiasti. Quando facevo il secondo di Ulivieri a Napoli lui mi presentò  Ferlaino e gli disse: presidente, il mio vice è un economista e poi un bravo tecnico. E ho indirizzato entrambi sugli investimenti».

In attesa di una panchina

Esaurita l’esperienza con il Torino dopo una sconfitta interna per 0-7 contro l’Atalanta e un 4-0 a Lecce, Mazzarri è in attesa, ma senza fretta. “Il telefono squilla - dice - ma ho rifiutato molte offerte perché dopo oltre 20 anni di carriera posso permettermi di scegliere io quale progetto mi convince di più. Il Covid ha accelerato la mia idea di fermarmi e riflettere e nel frattempo studiare il calcio che si evolve”. 

Singolare anche il siparietto raccontato da Antonio Cassano, ormai sempre più affermato opinionista di Bobo TV, che ha svelato di aver ricevuto un messaggio vocale da Mazzari dopo 13 anni di completo silenzio tra i due. Due anni insieme alla Sampdoria con momenti difficili tra il giocatore e il tecnico livornese, nonostante sul campo quella squadra raggiunse prima una salvezza, poi una qualificazione alla Coppa Uefa e una finale di Coppa Italia persa contro la Lazio. “Siamo quasi venuti alle mani addosso, ma mi ha gestito in maniera fantastica - spiega “Fantantonio” -. Mi ha mandato un vocale di quasi tre minuti e ci siamo parlati. L’ho invitato a tornare ad allenare che ci sono degli scappati di casa che non sono un quarto di quello che è lui”. 

Insomma, nessuno ha dimenticato il Mazzarri allenatore e il telefono, a suo dire, è sempre molto caldo. Se per una panchina o per una villa di lusso non è dato sapere. Per il momento, la sua attività gli rende bene e se la gode nella sua villa a San Vincenzo, di fronte all’isola d’Elba. Per ora, il calcio può attendere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA