COVID

Mancini: «La strada è giusta, peccato non aver giocato subito l'Europeo»

Giovedì 19 Novembre 2020

«Quando abbiamo iniziato il nostro percorso la situazione non era delle migliori, c’erano tristezza e scoramento per non essere andati al Mondiale. Abbiamo deciso di provare a cambiare, cercando giocatori giovani con le qualità tecniche per poter formare in poco tempo una Nazionale forte. I ragazzi hanno fatto qualcosa di molto bello per far riavvicinare i tifosi alla Nazionale», ha detto Mancini, intervenuto al Social Football Summit, evento internazionale dedicato all’innovazione nel mondo del calcio. «I ragazzi hanno confermato di essere un gruppo solido e importante, anche perché altrimenti non si arriva a giocare così bene. Eravamo pronti per l’Europeo, ci è dispiaciuto non giocarlo a giugno, ma in questi mesi sono venuti fuori altri giovani interessanti, che possono avere un futuro importante in Nazionale», ha aggiunto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA