Malcuit, la fidanzata Ashley Rose insultata sbotta sui social: «I napoletani sono razzisti»

Mercoledì 17 Luglio 2019 di Simone Pierini
1
Malcuit, la fidanzata Ashley Rose insultata sbotta sui social: «I napoletani sono razzisti»

«Da quando sono arrivata i napoletani sono disgustosi con me». Insultata dagli haters dei social per il suo aspetto fisico, Ashley Rose, fidanzata del terzino del Napoli Kevin Malcuit, si è sfogata su Instagram prendendosela con i tifosi napoletani. Un affondo senza mezzi termini, con accuse di razzismo. In una storia su Instagram, la wags ci va giù duro e non fa sconti. «Sono brutta, la sorella del mio fidanzato perché ho gli stessi capelli... devo fare una dieta - scrive ancora - Ma ero stata avvertita: non sono bianca e magra con lunghi capelli lisci, ma ho grandi capelli afro (quando non ho le mie parrucche), sono nera e con le forme non da 'donna del calciatore' che sono ideali qui».

A questo punto dice chiaramente come la pensa: «Mi piacciano le mie forme, amo la mia pelle, i miei capelli». E rispondendo agli insulti: «E quando vedo i tuoi commenti sono molto più bella di tutti voi perché ho l’anima più bella. Non sono in una relazione con te, quindi la tua opinione non mi interessa».

In un'altra storia scrive come le fosse stata «detto prime di venire qui che i napoletani avevano la reputazione di essere razzisti. Non volevo crederci, ma vedo che è molto vero (non per tutti per fortuna). E poi è sempre più facile dietro il suo telefono».

Al messaggio di Ashley, via Twitter, ha risposto il Napoli con delle scuse: «Abbiamo letto lo sfogo della fidanzata di @KevzRose, che ha ricevuto insulti razzisti. Ne siano mortificati. I napoletani non sono razzisti. Ma ci possono certamente essere degli imbecillì che lo sono. E noi li condanniamo con fermezza. Scusaci @ashleyroseglam».
 

Ultimo aggiornamento: 15:19


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Romani pronti al rientro ma potrebbero ripensarci

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma