Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Lo Scalo soffre ma vola in finale di
coppa Italia: 1-1 col Civitavecchia

Lo Scalo soffre ma vola in finale di coppa Italia: 1-1 col Civitavecchia
di Alessandro Monteverde
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 22 Gennaio 2020, 19:04

Un traguardo storico per il Real Monterotondo Scalo che vola in finale di Coppa Italia grazie al pareggio interno contro il Civitavecchia. Forti del risultato ottenuto all'andata grazie alla rete di Lalli, gli uomini di Centioni partono con due risultati a favore, ma devono fare i conti con la grande voglia della Vecchia di ribaltare il risultato. Dopo una fase di studio, sono gli ospiti a rendersi pericolosi sull'asse Ruggero - La Rosa con quest'ultimo che arriva al tiro murato da Baldinelli in angolo: sugli sviluppi Bellumori si divora il gol da due passi. Al 27' da uno schema su punizione, Piras si ritrova a tu per tu con il portiere e viene ostacolato al momento di calciare. L'intervento suscita proteste dalla tribuna rossoblu, ma l'arbitro lascia correre. Al 31' i padroni di casa trovano il vantaggio con Tilli, che lanciato in profondità, brucia il tempo ai difensori arrivando alla conclusione di sinistro che trafigge Pancotto. La qualificazione sembra ormai in cassaforte ma al 44' arriva il pareggio della Vecchia con Gravina che di testa ribadisce in rete un pallone rocambolesco in area di rigore. Nel recupero viene annullato un gol a Tilli, fermato in posizione di fuorigioco, dopo una colossale occasione fallita dai tirrenici per il vantaggio. La ripresa è altrettanto vivace da ambo le parti e al quarto d'ora di gioco, Cerroni viene stoppato da un intervento provvidenziale di Politanò che smorza la conclusione dell'attaccante tra le braccia di Baldinetti. Il Real si rende pericoloso con le sfuriate di Tilli che al 35' viene murato in area al momento di calciare dopo una serie di dribbling. Due minuti più tardi, brutta tegola per gli ospiti costretti a rimanere in dieci per l'espulsione di Leone per somma di ammonizioni. Nel giro di pochi minuti, si materializzano due nitide palle gol a favore dello Scalo: prima Lupi, in versione Insigne, dribbla come birilli due avversari arrivando al tirato che chiama alla prodezza Pancotto. Lo stesso Lupi poi, propizia con un assist al bacio la conclusione di Baldassi che non trova la porta di un soffio. Il finale ristabilisce la parità numerica con il rosso ad Abbondanza. Il pareggio è anche il risultato che sancisce il triplice fischio dopo tre minuti di recupero. Lo Scalo è in finale, èancora festa dopo il derby.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA