Lione batte il Wolfsburg 4-1 ai supplementari, è la regina con 5 trofei

Giovedì 24 Maggio 2018 di Vanni Zagnoli
Il Lione diventa la squadra più titolata d’Europa, nella storia del calcio femminile. Batte 4-1 il Wolfsburg, ai supplementari raggiungendo la 5^ Champions (più due finali) in 8 stagioni, mentre le tedesche restano a due trofei più due finali. Le francesi staccano un’altra tedesca, il Francoforte.

La finale di Kiev è la riedizione dell’epilogo di due anni fa, a Reggio Emilia, e allora il Lione vinse ai rigori, mentre 6 anni esultarono le germaniche. La scorsa stagione l’Ol si aggiudicò il derby con il Paris Saint Germain ai rigori, stavolta prende il là nell’overtime. Al 90’ la partita è sullo 0-0, al 3’ del primo supplementare segna il Wolfsburg: rinvio lungo di Schult, Pernille Harder raccoglie a centrocampo, si invola verso il limite dell’area e scaglia un sinistro non irresistibile, che comunque entra. La partita gira sull’espulsione di Alexandra Popp, la seconda ammonizione arriva per un intervento a metà campo, e lì parte la mareggiata lionese, con tre gol in cinque minuti, dal 9’ del primo supplementare. Incertezza della difesa tedesca, Maroszan serve Amandine Henry che di potenza insacca; sulla destra si scatena Van de Sanden, con tre assist, trasformati da Eugenie Le Sommer (anticipa l’uscita di Schult), da Ada Hegerberg al volo e dalla subentrata Camille Abily. L’allenatore è il franco-portoghese Reynald Pedros, classe ’71, 5 partite nel Parma, 20 anni fa, e passato anche dal Napoli.

La società venne fondata nel ’70, dal 2004 fa parte dell’Olympique Lione, in bacheca ha 16 scudetti e 9 coppe di Francia.

L’Italia aveva due rappresentanti, uscite al secondo turno, Brescia addirittura per 2-9 con il Montpellier, la Fiorentina per 3-7 proprio con il Wolfsburg.







  Ultimo aggiornamento: 23:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA