Liga, Atletico vicino alla vittoria. Simeone:«Domani daremo la vita»

Liga, Atletico vicino alla vittoria. Simeone:«Domani daremo la vita»
di Giuseppe Mustica
3 Minuti di Lettura
Venerdì 21 Maggio 2021, 14:22

Non ha detto «è come una finale»: frase abusata dagli allenatori anche quando mancano 10 giornate alla fine del campionato per cercare di dare un segnale più che altro. No, Simeone ha proprio parlato in questo modo: «Entrambe le squadre, per quello che si giocano, lasceranno in campo la vita. Mi aspetto una battaglia epica». Pochi fronzoli. Animo guerriero per prendersi i tre punti sul campo del Valladolid (che spera in una salvezza quasi impossibile) e festeggiare l’undicesima Liga della storia dell’Atletico Madrid. Un campionato dominato dai Colchoneros. Che hanno rischiato però più volte di perderlo in un finale di stagione altalenante. Ma i risultati alla fine hanno dato ragione al tecnico argentino. Pronto al secondo miracolo della sua carriera madrilena. Perché mettersi dietro Real e Barcellona non è mai facile.

Il Liverpool vince al 95': segna Alisson, e Klopp rimane in corsa per la Champions. Liga: l'Atletico è a un passo dal trionfo

EFFETTO PISTOLERO

Una Liga che ha preso la via di Madrid, ma dalla parte meno “nobile” della città, grazie a Luis Suarez. Il Pistolero anche nell’ultima gara interna contro l’Osasuna ha “sparato” a pochi minuti dalla fine. Rimonta completata dopo lunghi secondi di terrore, e vittoria Atletico che adesso ha tutto nelle proprie mani. Una stagione immensa quella dell’attaccante (adesso è a quota 20 gol in stagione) al centro delle polemiche italiane per l’esame farsa di Perugia. Lo voleva la Juve. E, col senno di poi, la società bianconera ci aveva visto davvero giusto. L'esame vero, Suarez, però l'ha superato. 

ZIDANE E KOEMAN AI SALUTI

L’effetto della probabile e vicina vittoria dell’Atletico si ripercuote anche su Real Madrid e Barcellona. Zidane e Koeman sono ai saluti. Il primo pronto a lasciare per la seconda volta i blancos e forse anche in maniera definitiva; il secondo - che potrebbe addirittura finire quarto dietro al Siviglia - al passo d’addio dopo l’insediamento di Laporta in testa alla società blaugrana. Simeone quindi è pronto a fare all-in. Anche se le altre hanno già buttato le carte tirandosi fuori. 

Liga, il Real pareggia in casa con il Siviglia: sorpasso fallito, l'Atletico resta a +2

© RIPRODUZIONE RISERVATA