Libertadores, 4000 uomini vigileranno sulla sicurezza di River-Boca

Venerdì 7 Dicembre 2018

Circa 4.000 uomini, tra cui 2.000 agenti della polizia nazionale e 1.700 guardie private, cercheranno di garantire la sicurezza per la finale di ritorno della Coppa Libertadores, che domenica vedrà i rivali argentini del River Plate e del Boca Juniors affrontarsi a Madrid in una sfida storica e descritta come «ad alto rischio». La Conmebol ha deciso di celebrare il duello al di fuori dell'Argentina dopo i gravi incidenti che hanno portato alla sospensione della gara di ritorno al Monumental dopo il 2-2 dell'andata, disputata alla Bombonera. La polizia sarà particolarmente attenta ai tifosi violenti di entrambe le squadre, circa 600. Il dispositivo di sicurezza è simile ad altri eventi sportivi ad alto rischio svoltisi a Madrid, anche se con alcune peculiarità, come rivelato oggi dal delegato del governo nella capitale spagnola, José Manuel Rodríguez Uribes. «Madrid ha affrontato gare ad alto rischio, è vero che ciò che cambia un pò sono i precedenti in Argentina e i tempi ristretti per l'organizzazione, ma dobbiamo stare tranquilli», ha detto in una conferenza stampa. I tifosi di entrambe le squadre saranno separati sia all'interno che all'esterno dello stadio Santiago Bernabéu, dove si svolgerà la finale. Il Paseo de la Castellana, una delle arterie principali della capitale spagnola e in cui si trova lo stadio del Real Madrid, sarà chiuso al traffico. Ci saranno anche tre anelli di sicurezza intorno allo stadio, uno dei quali legato all'allarme anti-terrorismo in Spagna che attualmente è al livello 4 (uno in meno del massimo).

Secondo il delegato del governo a Madrid, circa 600 tifosi «violenti» argentini dovrebbero arrivare nella capitale spagnola, e su questi la polizia avrà una attenzione speciale. Giovedì, uno è stato rimandato in Argentina per precedenti per omicidio. In totale, sono stati venduti circa 6.000 biglietti per i fan che arrivano dall'Argentina, ha detto Rodríguez Uribes. Lo spostamento della finale di ritorno della Coppa Libertadores a Madrid ha aperto un dibattito in Spagna sul costo della sicurezza per questo tipo di eventi. Nello specifico, il sistema di sicurezza schierato per questa partita costerà circa 650.000 euro, secondo i dati della delegazione governativa di Madrid. Rodriguez Uribes ha sottolineato però che, secondo le previsioni delle associazioni di categoria, la capitale spagnola avrà per questa sfida circa 42 milioni di euro di entrate dirette e circa 50 milioni di entrate indotte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Whatsapp parla chiaro: studenti on line in classe

di Raffaella Troili