Pescara, Legrottaglie debutta battendo il Pordenone. Benevento sempre super

Sabato 25 Gennaio 2020 di Vanni Zagnoli
E’ sempre più Benevento, capace di vincere anche a Cittadella. Nicola Legrottaglie debutta sulla panchina del Pescara passando a Udine, dove il Pordenone era imbattuto. Pareggi per uno a Pisa e a Chiavari.

Cittadella-Benevento 1-2: st 25’ Moncini (B), 31’ Iori (C) rig, 41’ Maggio (C).

I granata attaccano, la migliore occasione del primo tempo è peraltro per Sau, chiuso da Paleari. Alla ripresa Adorni compie fallo su Viola, è alla seconda ammonizione e lascia il Cittadella in 10. Stanco manca il vantaggio per i patavini, Caldirola di testa viene murato da Paleari. Il vantaggio arriva su cross di Letizia. Che poi affossa Stanco, il rigore è trasformato da Manuel Iori, alla 300. partita in serie B. Risolve il cross di Kragl, appena entrato.

Pordenone-Pescara 0-2: st 6’ Zappa, 13’ Galano.

Debutta Nicola Legrottaglie, il Pescara crea di più del Pordenone, con Galano. Ben 13 tiri contro 5 per gli adriatici, tanti però velleitari. A inizio secondo tempo il gol arriva su lancio lungo di Maniero ed errore di Barison, poi il palo di Galano, su angolo. Raddoppio di testa proprio di Galano, all’11° gol stagionale, questo di testa. Memushaj devia sulla traversa la sforbiciata di Barison, a evitare l’1-2. E’ la prima sconfitta a Udine per i neroverdi.

Entella-Cremonese 1-1: 5’ Ciofani (C), 35’ De Luca. 
Solo due gol nei primi tempi delle 4 partite del pomeriggio, in serie B. Accade tutto a Chiavari, con il 5° gol di Daniel Ciofani all’Entella, in carriera, sull’uscita sbagliata da Paroni, ma è appena il 2° stagionale. Pareggia la squadra di Boscaglia con Giuseppe De Luca, al 7° gol, destro in velocità. Leggermente superiore la Cremo, nella ripresa, la migliore occasione è per Adorjan.

Pisa-Juve Stabia 1-1: st 37’ Masucci (P), 50’ Di Gennaro (J).

Sul tiro di Bucher, nel primo tempo, Provedel è salvato dalla traversa, la palla rimbalza vicina alla linea di porta e il portiere è anche fortunato, al debutto con i campani. Il vantaggio nerazzurro è sulla spizzata di Marconi, Masucci con un sinistro deviato infila. Il pari allo scadere, sull’uscita sbagliata da Gori, è il primo gol stagionale per Davide Di Gennaro. E a partita finita vengono espulsi Marconi e Troest.

Salernitana-Cosenza 2-1: 14’ Raul Asencio (C), 30’ Lombardi (S), 43’ Akpro (S).

Ventura arriva a tre punti dal secondo posto, Braglia è alla terza sconfitta di fila, rischia di perdere contatto dalla zona salvezza, a 3 punti. I granata macinano occasioni con Djuric, Kiyine e Gondo, segnano però i silani con Raul Asencio, di testa. Djuric in contropiede sfiora il pari, lo trova Lombardi, sempre da serie A, con un tiro che sorprende Perina. Risolve il mediano ivoriano Akpro, dopo un triangolo con Gondo. Corsi rientra sul mancino e calcia, la palla è fermata sulla linea salernitana. L’ultima chance è per i calabresi, con Riviere.

La classifica: Benevento 50, Pordenone 35; Crotone 34, Salernitana 32, Entella 31, Chievo e Cittadella 30, Pescara 29; Frosinone e Juve Stabia 28, Ascoli e Perugia 27, Pisa 26, Spezia 25, Empoli 24; Cremonese e Venezia 23; Cosenza 20, Trapani 18, Livorno 13. Ultimo aggiornamento: 20:44


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma